Aneddoti & Curiosità

Il museo della Battaglia di Vittorio Veneto

Opere e luoghi poco noti
Vittorio-veneto-museo-della-battaglia

Il museo della Battaglia di Vittorio Veneto

Per ricordare la Grande Guerra, a cento anni dalla sua fine, si può visitare il museo della Battaglia di Vittorio Veneto.

Il museo è dedicato all’ultimo scontro armato tra Italia e Impero austro-ungarico, che si combatté tra il 24 ottobre e il 4 novembre 1918, segnando la vittoria italiana sull’Imperial regio Esercito. La battaglia si combatté nella zona tra il fiume Piave, il Massiccio del Grappa, il Trentino e il Friuli, seguendo di pochi mesi la fallita offensiva austriaca del giugno 1918.

Il Museo della Battaglia di Vittorio Veneto si trova nella località di Ceneda, nel comune di Vittorio Veneto, e nasce dalla donazione della collezione personale del soldato Luigi Marson (cavaliere di Vittorio Veneto) composta da oggetti, reperti e documenti raccolti nei campi di battaglia e sul territorio; dal 1938, anno della sua fondazione, il museo si è arricchito notevolmente di reperti e documenti acquisiti e soprattutto donati dai tanti testimoni di questo evento epocale, o dai loro eredi.

La prima sezione del museo, al piano terra, è dedicata alla vita in trincea presentata con una serie di effetti scenografici immersivi ed esperienziali; le due sale centrali del primo piano sono invece dedicate alla narrazione della vita durante l’occupazione austriaca, mostrandone il multilinguismo, le requisizioni, i danni e le distruzioni di luoghi e simboli identitari, come la fusione delle campane per farne armi e munizioni, lo spionaggio e la promiscuità.

Segue poi ‘l’armeria di casa Marson’ dove è stato ricreato il contesto espositivo del primo nucleo museale, che era ospitato all’interno dell’abitazione privata del suo fondatore, prima che la collezione venisse trasferita nella sede attuale.

Il secondo piano è interamente dedicato al racconto della famigerata battaglia di Vittorio Veneto e al mito che venne costruito attorno a questo evento.

Se durante il vostro tour della Marca Trevigiana avete programmato una visita a Vittorio Veneto, vi consigliamo di consultare il sito ufficiale del museo per giorni ed orari di apertura.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Cosa accadde l'1 maggio a Venezia

almanacco-venezia-rubrica
Almanacco di Venezia

Secondo il Calendario Liturgico Veneziano oggi è il giorno dei Santi Filipo e Giacomo Apostoli e di Santa Scolastica, di cui esistevan...

Vedi

Venezia: Cosa accadde il 25 aprile a Venezia

almanacco-venezia-rubrica
Almanacco di Venezia

Secondo il Calendario Liturgico Veneziano oggi è il giorno di San Marco Evangelista Patrono di Venezia. E' la Prima Festa di San Marco...

Vedi

Venezia: Cosa accadde il 20 aprile a Venezia

almanacco-venezia-rubrica
Almanacco di Venezia

Secondo il Calendario Liturgico Veneziano oggi è il giorno di San Vettor (San Vittore).   - 20 aprile 1797: cattura della fregata...

Vedi

Venezia: Cosa accadde il 19 aprile a Venezia

almanacco-venezia-rubrica
Almanacco di Venezia

Secondo il Calendario Liturgico Veneziano oggi è il giorno di San Lio (San Leone IX Papa), a Lui è dedicata una Chiesa a Castello. &n...

Vedi

I post più letti

Venezia: 10 canzoni che ti faranno pensare a Venezia

canzoni-ve
Lo sapevate che...

Ci sono canzoni di cui basta sentire le prime note per essere subito trasportati con la mente ad un luogo, un ricordo o un sogno. Quest...

Vedi

Padova: Vò Euganeo: un luogo da scoprire

vò
Opere e luoghi poco noti

In questi ultimi mesi si è sentito molto parlare del piccolo comune di Vò, in provincia di Padova, al centro delle attenzioni e preoc...

Vedi

Venezia: 10 film ambientati a Venezia da non perdere

10_film_venezia
Location cinematografiche

Venezia è una città unica al mondo, ogni anno fa sognare milioni di visitatori con il suo fascino intramontabile e le sue ‘calli’...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi