Aneddoti & Curiosità

Il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa

Curiosità storiche
Ponte-degli-Alpini-Bassano

Il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa

Se i ponti sono la vostra passione non potete assolutamente perdere il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa, in Provincia di Vicenza!

Il ponte è documentato dal 1209, una struttura in legno su piloni coperta da un tetto che costituiva la fondamentale via di comunicazione fra Bassano e Vicenza.

Essendo spesso al centro di battaglie fra diverse fazioni, fu distrutto e ricostruito parecchie volte finché, nel 1567, dopo l’ennesimo crollo dovuto ad una piena del fiume Brenta, per progettare un nuovo ponte venne convocato il grande architetto Andrea Palladio. Il progetto del Palladio prevedeva la costruzione di un ponte in pietra su modello di quelli antichi romani, ma il Consiglio cittadino lo bocciò imponendo all’architetto di non discostarsi troppo dalla struttura tradizionale.

Nell’estate del 1569 Palladio presentò un secondo progetto: un ponte in legno di grande impatto visivo che richiamava la struttura precedente, sebbene radicalmente rinnovata quanto a soluzioni tecniche e strutturali, con 5 campate che poggiavano su quattro piloni intermedi.

La struttura palladiana resistette per quasi duecento anni, crollando solo in seguito alla travolgente piena del Brenta del 19 agosto 1748. Il ponte fu poi ricostruito da Bartolomeo Ferracina seguendo fedelmente il disegno palladiano.

Nel 1813 il ponte fu incendiato dal viceré Eugenio di Beauharnais e successivamente riedificato da Angelo Casarotti, nel 1821, sempre mantenendo le stesse forme precedenti.

Durante la prima guerra mondiale il ponte venne attraversato dalle truppe italiane del generale Luigi Cadorna per affrontare la difesa dei territori dell’altopiano dei Sette Comuni.

Il 17 febbraio 1945, durante un’azione dei partigiani, il ponte fu di nuovo raso al suolo e successivamente ricostruito, secondo l’originale disegno di Palladio, per volontà degli Alpini… Da qui, è nato il soprannome di Ponte degli Alpini!

La splendida cittadina di Bassano del Grappa è inclusa in un’affascinante escursione giornaliera da Venezia che vi porterà anche a scoprire Asolo e Marostica!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi