Aneddoti & Curiosità

Il ponte dei pugni nel Sestiere di Dorsoduro

Curiosità storiche
ponte-dei-pugni

Il ponte dei pugni nel Sestiere di Dorsoduro

Il ponte dei pugni, situato nel Sestiere di Dorsoduro, deve il suo nome ad un’antica tradizione di Venezia: la Guerra dei pugni.

Gli abitanti di due fazioni avverse, i Castellani di San Pietro di Castello e i Nicoletti di San Nicolò dei Mendicoli, usavano scontrarsi a ‘pugni’ in un campo di battaglia davvero insolito… La parte superiore del suddetto ponte, a quel tempo sprovvisto di ringhiere!

Le due fazioni, rivali sin dal Trecento, si distinguevano per mestieri ed usi differenti: i Castellani erano dediti all’industria navale all’Arsenale e portavano berretti e sciarpe rosse, i Nicoletti vivevano per lo più di pesca e si contraddistinguevano dai berretti e le sciarpe nere.

Le origini della Guerra dei pugni sono incerte: si pensa possano risalire alle guerre civili tra Eraclea e Jesolo o all’uccisione di un vescovo di Castello da parte di uno della zona di San Nicolò… Invece è certo che, ad un certo punto, gli scontri siano diventati talmente frequenti da richiedere una precisa regolamentazione. Dal 1292 i due gruppi rivali potevano prendersi ‘liberamente a pugni’ solo da Settembre a Natale!

Le lotte potevano essere di tre tipi: un incontro di boxe singolo (la Mostra), un combattimento multiplo (la Frota) o una lotta per la conquista del ponte (Guerra Ordinata). Non essendoci spallette a protezione del ponte molto spesso i contendenti cadevano in acqua. Con la crescita dell’animosità nelle dispute, e conseguente aumento di morti e feriti, nel 1705 le lotte vennero definitivamente proibite.

Sui quattro angoli del ponte la presenza di alcune impronte ricorda quanto vi accadeva un tempo: da un lato si può vedere dove si piazzavano i contendenti per fare a pugni mentre, dall’altro, la posizione dei giudici che avevano il compito di controllare la regolarità degli scontri.

Dopo essere stata proibita all’inizio del Settecento, la ‘lotta’ tra le due fazioni venne sostituita con esercizi di agilità, equilibrio e destrezza nelle cosiddette ‘Forze d’Ercole’ e con le famose Regate.

Avete voglia di scoprire altre curiosità su questa meravigliosa città? Sul nostro sito potrete trovare numerose attività a Venezia che vi permetteranno di conoscerne anche i segreti più nascosti!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: La casa del cammello nel Sestiere di Cannaregio

palazzo-mastelli
Curiosità storiche

Se fate un giro nel Sestiere di Cannaregio potreste imbattervi in un cammello, ovviamente non in un cammello in carne ed ossa, ma raffi...

Vedi

Venezia: I bussolai, tipici biscotti pasquali di Burano

bussola
Tradizioni popolari

I ‘bussolai’ sono biscotti tipici della tradizione veneziana e derivano il loro nome dalla parola ‘busa’ che significa ‘buco...

Vedi

Venezia: Le tradizioni di Pasqua nella Venezia della Serenissima

pasqua-serenissima
Tradizioni popolari

La Pasqua è una delle feste più importanti per il Cristianesimo poiché commemora la Resurrezione di Gesù Cristo. Nel corso dei seco...

Vedi

Padova: I Vizi e le Virtù secondo Giotto nella Cappella degli Scrovegni

Carità-e-Invidia
Curiosità storiche

La Cappella degli Scrovegni a Padova racchiude uno dei capolavori più significativi di tutti i tempi: il grande ciclo di affreschi di ...

Vedi

I post più letti

Venezia: I dipinti di Tiziano nella Sacrestia della Basilica della Salute

tiziano-salute-venezia
Presenze illustri

La chiesa della Salute è uno dei luoghi religiosi più importanti di Venezia… è stata eretta per ricordate la fine della terribile ...

Vedi

Padova: L’antico cimitero ebraico di Padova in via Weil

cimitero-ebraico-padova
Curiosità storiche

Padova vanta una delle università più antiche del mondo, fondata nel 1222 e aperta a tutti. Tra il Duecento e il Trecento, i cittadin...

Vedi

Vicenza: La leggenda dei Nani di Villa Valmarana a Vicenza

Villa_Valmarana_ai_Nani
Misteri & Leggende

Villa Valmarana ai Nani di Vicenza è una delle ville più conosciute e visitate del Veneto soprattutto grazie agli affreschi di Gianba...

Vedi

Vicenza: Il criptoportico di Piazza Duomo a Vicenza

criptoportico_vicenza
Opere e luoghi poco noti

Vicenza è famosa in tutto il mondo per i suoi monumenti cinquecenteschi, patrimonio dell’Unesco opera del grande architetto Andrea P...

Vedi