Aneddoti & Curiosità

Il presepe della Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari

Tradizioni popolari
presepio_frari_venezia

Il presepe della Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari

Se vi trovate a Venezia nei giorni di Natale, vi consigliamo di fare un giro per le chiese di Venezia a vedere i presepi allestiti dalle varie parrocchie… Uno dei più belli e famosi è sicuramente quello della basilica dei Frari, nel sestiere di San Polo.

Ormai da molti anni, i frati francescani che lo promuovono realizzano un presepe che cattura l’attenzione del visitatore sulla grotta dove Maria e Giuseppe cullano amorevolmente il Bambino. A fianco, ci sono l’asinello e il bue, immancabili personaggi di ogni presepe, e i Re magi, che arrivano il 6 gennaio. Attorno alla grotta potrete ammirare delle suggestive scene di vita quotidiana: il vasaio che lavora la creta, la donna che fila la lana alla conocchia, c’è chi beve, chi accudisce le greggi, chi porta dei cesti, ...

Si tratta di un presepe davvero realistico poiché molti dei personaggi che lo compongono, come il ciabattino ed il vasaio, sono mossi da meccanismi meccanici. Anche la cura dei dettagli, altamente ricercata, come quella per le proporzioni delle case e delle botteghe posizionate nel presepe e l’erba vera sul prato dove viene rappresentata la Natività, contribuiscono a creare un’ambientazione davvero suggestiva.

Infine, tutto il presepe nella Chiesa dei Frari vede sorprendentemente variare la propria luminosità a seconda del giorno e della notte che si alternano nello scenario... Uno spettacolo davvero da non perdere!

Oltre a Venezia, anche le altre città e cittadine della nostra regione allestiscono presepi di ogni genere e tipo: scopri con noi i migliori presepi del Veneto e decidi quali visitare durante le feste di Natale!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi