Aneddoti & Curiosità

Il presepe sottomarino nella laguna di Venezia

Opere e luoghi poco noti
presepe-sommerso

Il presepe sottomarino nella laguna di Venezia

Il 26 gennaio 1961 la nave mercantile croata Wrmac affondò al largo dell’isola del Lido nella laguna di Venezia, circa 3 miglia fuori dalla bocca di porto, a causa dello spostamento del carico (composto da oltre 1300 tonnellate di pirite), determinato dal mare grosso. Dell’equipaggio, composto da ventidue uomini, nella tragedia perirono il timoniere e il nostromo, mentre due marinai furono dati per dispersi.

La vicinanza rispetto alla costa e la bassa profondità a cui si è adagiato il relitto, ne hanno fatto una meta per tutti i subacquei! Il 23 dicembre 2005 il club dei Moi, un gruppo di appassionati subacquei veneziani, ha fissato sulla pala dell’elica a poppa dell’imbarcazione un piccolo presepe in marmo. L’opera, che misura 50x50 cm, è una copia del presepe che viene esposto durante il periodo natalizio nella chiesa di San Giobbe a Cannaregio, realizzato da un artista amico dei soci del Club.

Prima di essere ancorato al vecchio relitto, il presepe è stato benedetto a terra con una piccola cerimonia, in omaggio al subacqueo a cui l’opera è stata dedicata.

Per concludere, un’altra piccola curiosità: il nome del club subacqueo (Moi) deriva dal nome dei piccoli merluzzetti che generalmente si trovano vino ai relitti e che un tempo costituivano, insieme alla polenta, il tipico pasto dei pescatori!

Con questo simpatico aneddoto dedicato al Natale, cogliamo l’occasione per augurare Buone feste a tutti i nostri lettori!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi