Aneddoti & Curiosità

Il presepe sottomarino nella laguna di Venezia

Opere e luoghi poco noti
presepe-sommerso

Il presepe sottomarino nella laguna di Venezia

Il 26 gennaio 1961 la nave mercantile croata Wrmac affondò al largo dell’isola del Lido nella laguna di Venezia, circa 3 miglia fuori dalla bocca di porto, a causa dello spostamento del carico (composto da oltre 1300 tonnellate di pirite), determinato dal mare grosso. Dell’equipaggio, composto da ventidue uomini, nella tragedia perirono il timoniere e il nostromo, mentre due marinai furono dati per dispersi.

La vicinanza rispetto alla costa e la bassa profondità a cui si è adagiato il relitto, ne hanno fatto una meta per tutti i subacquei! Il 23 dicembre 2005 il club dei Moi, un gruppo di appassionati subacquei veneziani, ha fissato sulla pala dell’elica a poppa dell’imbarcazione un piccolo presepe in marmo. L’opera, che misura 50x50 cm, è una copia del presepe che viene esposto durante il periodo natalizio nella chiesa di San Giobbe a Cannaregio, realizzato da un artista amico dei soci del Club.

Prima di essere ancorato al vecchio relitto, il presepe è stato benedetto a terra con una piccola cerimonia, in omaggio al subacqueo a cui l’opera è stata dedicata.

Per concludere, un’altra piccola curiosità: il nome del club subacqueo (Moi) deriva dal nome dei piccoli merluzzetti che generalmente si trovano vino ai relitti e che un tempo costituivano, insieme alla polenta, il tipico pasto dei pescatori!

Con questo simpatico aneddoto dedicato al Natale, cogliamo l’occasione per augurare Buone feste a tutti i nostri lettori!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi