Aneddoti & Curiosità

Il salotto di Giuseppe Jappelli nel museo Querini Stampalia

Opere e luoghi poco noti
salotto-jappelli-querini

Il salotto di Giuseppe Jappelli nel museo Querini Stampalia

In una delle sale del museo della Fondazione Querini Stamapalia di Venezia sono conservati dei mobili molto particolari: si tratta del salotto in stile pompeiano che Caterina Querini Stampalia Polcastro commissionò nel 1830 all’architetto neoclassico, e amico di famiglia, Giuseppe Jappelli per la sua casa in campagna.

Caterina Querini - sorella di Giovanni, ultimo della famiglia e creatore della Fondazione - nell’Ottocento animò uno dei circoli culturali più vivaci e moderni di Venezia, frequentato da scrittori e artisti di fama internazionale come Stendhal e Antonio Canova.

Alla sua morte, nel 1870, il salotto fu trasferito nel palazzo di famiglia a Santa Maria Formosa e qui è ancora esposto.

Si tratta di mobilia in legno laccato nero a figure color noce, imbottito con panno blu, con raffigurazioni di amorini danzanti e musicanti dipinti. È composto da un divano a forma di gondola che poggia su quattro basi a serpenti intagliati, da un tavolo con piano in radica ed incastri di madreperla, dieci sedie, un rivestimento da caminetto e due vetrinette che, nella parte inferiore, riprendono la linea curva del divano, mentre in quella superiore recano decorazioni di metallo che riproducono capitelli corinzi.

Acquistate online il biglietto per il Museo Querini Stampalia e godetevi una visita dal fascino unico! Questa originale e ancora poco conosciuta istituzione veneziana vanta un armonioso connubio di antico e moderno, dove gli splendori della Serenissima trovano posto accanto a grandi firme dell’arte e dell’architettura contemporanea.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

Venezia: Perché si dice Rosso Tiziano?

rosso_tiziano
Modi di dire

Ricordate la sensuale ‘Venere di Urbino’ o l’elegante ‘Donna allo specchio’ di Tiziano Vecellio? Ecco, focalizzatevi sul...

Vedi

I post più letti

Venezia: Quanto costa un giro in gondola?

gondola
Lo sapevate che...

Avete deciso di visitare Venezia e avete inserito nella lista di cose da fare un bel giro in gondola? Come darvi torto! A Venezia c’...

Vedi

Venezia: Il cuore di pietra della Basilica di San Marco

cuore-erizzo
Opere e luoghi poco noti

Se siete in visita alla Basilica di San Marco e vi siete appena accomiatati dalla meravigliosa visione della Pala d’Oro (assolutament...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi