Aneddoti & Curiosità

Il Tablino di Andrea Palladio nelle gallerie dell’Accademia a Venezia

Presenze illustri
tablino-palladio

Il Tablino di Andrea Palladio nelle gallerie dell’Accademia a Venezia

Le gallerie dell’Accademia a Venezia non sono solo un luogo in cui si conservano opere d’arte, sono loro stesse un’opera d’arte. Si tratta infatti di un complesso che, un tempo, ospitava un convento di Canonici regolari di santa Maria della Carità e una Scuola Grande che ha subito diversi interventi nel corso dei secoli.

Uno dei luoghi più affascinanti è sicuramente il Tablino, l’antica sacrestia della chiesa della Carità. Andrea Palladio, probabilmente uno dei più grandi architetti di tutti i tempi, lavorò nel complesso della Carità negli anni ’60 del XVI secolo tentando di conciliare le esigenze religiose dei canonici regolari con i suoi ideali di architettura classica; nacque così il Tablino, un luogo tipico della Domus romana, dove il padrone di casa aveva il suo studio e riceveva gli ospiti di riguardo.

Nel complesso monastico il Tablino diventa la Sacrestia, dove il prete si prepara prima delle funzioni liturgiche.

Dal 1806 questo luogo ha smesso di essere uno spazio liturgico e adesso è diventato uno spazio museale.

Possiamo vedere qui l’imponente cattedra di Leopoldo Cicognara, preside dell’Accademia di Venezia dal 1808 al 1825, disegnata dal grande decoratore neoclassico Giuseppe Borsato, circondata da calchi in gesso di opere di uno dei più grandi scultori di tutti i tempi: Antonio Canova, grande amico dello stesso Cicognara.

Se desiderate visitare le Gallerie dell’Accademia di Venezia, vi consigliamo il nostro tour guidato che include anche una passeggiata nell’affascinante sestiere di Dorsoduro! In alternativa, potrete acquistare sul nostro portale anche il biglietto d'ingresso e visitare il museo in autonomia.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: 10 canzoni che ti faranno pensare a Venezia

canzoni-ve
Lo sapevate che...

Ci sono canzoni di cui basta sentire le prime note per essere subito trasportati con la mente ad un luogo, un ricordo o un sogno. Quest...

Vedi

Padova: Vò Euganeo: un luogo da scoprire

vò
Opere e luoghi poco noti

In questi ultimi mesi si è sentito molto parlare del piccolo comune di Vò, in provincia di Padova, al centro delle attenzioni e preoc...

Vedi

Venezia: 10 film ambientati a Venezia da non perdere

10_film_venezia
Location cinematografiche

Venezia è una città unica al mondo, ogni anno fa sognare milioni di visitatori con il suo fascino intramontabile e le sue ‘calli’...

Vedi

Venezia: 25 aprile 2020: 5 idee divertenti per festeggiare S. Marco restando a casa! #iorestoacasa

Untitled
Tradizioni popolari

Il 25 aprile è una giornata di grandi festeggiamenti a Venezia: non solo è la Festa della Liberazione, ma è anche la festa di San Ma...

Vedi

I post più letti

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

Venezia: Il cuore di pietra della Basilica di San Marco

cuore-erizzo
Opere e luoghi poco noti

Se siete in visita alla Basilica di San Marco e vi siete appena accomiatati dalla meravigliosa visione della Pala d’Oro (assolutament...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Verona: La storia delle mura romane di Verona

porta-borsari
Curiosità storiche

Verona è sempre stata considerata una città di notevole importanza dal punto di vista militare: trovandosi allo sbocco della Valle de...

Vedi