Aneddoti & Curiosità

Il Tesoro della chiesa di San Salvador a Venezia

Opere e luoghi poco noti
san_salvador

Il Tesoro della chiesa di San Salvador a Venezia

Nella bellissima chiesa rinascimentale di San Salvador, nel sestiere di di San Marco a Venezia vicino al ponte di Rialto, si può ammirare uno straordinario tesoro, considerato da molti una delle più significative collezioni d'arte orafa sacra conservate a Venezia… Questo tesoro comprende un gran numero di oggetti databili fra il XIV e il XX secolo, incredibilmente sopravvissuti alle requisizioni di epoca napoleonica.

Vi sono calici, reliquiari, ostensori e croci processionali, molti dei quali provenienti dalla chiesa di San Bartolomeo, che venne aggregata alla parrocchia di San Salvador nel corso del XIX secolo. Vi sono diversi oggetti databili al '300 e al ‘400, alcuni esemplari realizzati a smalto, oggetti del XVI secolo di influenza nordica, in quanto San Bartolomeo era la parrocchia della comunità tedesca che soggiornava nel vicino Fondaco, ma anche ottomana. I manufatti seicenteschi sono estremamente sobri, come imponevano i dettami del Concilio di Trento, mentre quelli settecenteschi sono di gusto barocco, con decorazioni ricche di figure a tutto tondo. Le spoliazioni napoleoniche segnarono una battuta d'arresto nella produzione orafa, ma nell'800 si assistette ad una decisa ripresa.

Per visitare questo incredibile tesoro, chiedete ai custodi della chiesa, vi apriranno loro le porte di questo incredibile ‘scrigno'... che potrete scoprire con un'affascinante visita guidata privata assieme ad una delle nostre esperte guide turistica di Venezia!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi