Aneddoti & Curiosità

La strana iscrizione di Palazzo Vendramin Calergi sul Canal Grande a Venezia

Curiosità storiche
vendramin-calergi

La strana iscrizione di Palazzo Vendramin Calergi sul Canal Grande a Venezia

Tra i tanti maestosi palazzi che si affacciano sul Canal Grande, Palazzo Vendramin Callergi, ora sede del Casinò di Venezia, è sicuramente uno dei più belli e maestosi.

Fu fatto costruire da Andrea Loredan, su progetto del grande architetto Mauro Codussi, alla fine del ‘400; per varie vicende dinastiche passò prima ai Calergi e poi ai Vendramin… Qui morirà il grande compositore tedesco Richard Wagner nel 1883.

Sulla stupenda facciata in pietra d'Istria colpisce l'iscrizione in latino: NON NOBIS DOMINE, NON NOBIS. E' tratta dall'Antico Testamento (Salmi 1115:1) ed era l'inizio di una celebre formula dei Templari: ‘non a noi, Signore, non a noi ma al tuo nome dà gloria'.

Questa iscrizione voleva simboleggiare l'umiltà dei Templari che combattevano unicamente per la gloria di Dio e non per interessi personali. Sappiamo che Andrea Loredan era vicino alle idee e all'eredità dei Templari, tanto da farne poi il motto della famiglia Loredan. Le foglie di quercia attorno all'iscrizione rappresentavano nella tradizione latina il difensore della città, cioè colui che si impegnava per il bene pubblico, un tema molto amato dalla nobiltà veneziana dell'epoca.

Organizza con la nostra guida il tuo itinerario di visita a Venezia! Affascinanti luoghi poco conosciuti, curiosi aneddoti, misteri e leggende... Scegli un tema, oppure lascia che Francesca ti stupisca con la sua inesauribile conoscenza di Venezia: potrai vivere un'esperienza unica e scoprire Venezia con un'esclusiva visita privata.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

I post più letti

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi