Aneddoti & Curiosità

La cella n°10 della prigione dei Pozzi a Palazzo Ducale

Opere e luoghi poco noti
cella-10-palazzo-ducale

La cella n°10 della prigione dei Pozzi a Palazzo Ducale

Negli anni ottanta del ‘900, durante il restauro delle celle delle prigioni sotterranee di Palazzo Ducale, i cosiddetti ‘pozzi’, la cella numero dieci svelò un inaspettato tesoro… Sotto lo strato di calce e sporcizia che ricopriva il soffitto e le pareti vennero rinvenuti dei graffiti, che si rivelarono un complesso pittorico vero e proprio, tracciato da mani esperte: una ‘sacra conversazione’, con la Vergine che tiene in braccio il Bambino, attorniata da San Rocco, San Benedetto e San Sebastiano, e, sulla parete opposta della cella, un Cristo crocefisso sovrastato dalla figura di un angelo.

Dalla ricostruzione dello storico dell’arte Giandomenico Romanelli, nel giugno del 1549, su ordine dell’Inquisizione, venne qui rinchiuso Riccardo Perucolo, ‘frescante’, cioè pittore di affreschi, di Conegliano. I giudici del Sant’Uffizio, agli ordini dell’allora Nunzio vaticano in Venezia monsignor Giovanni Della Casa, autore del celebre Galateo, lo accusavano di eresia luterana.

Il pover’uomo, spaventato dalla tortura e ancor di più dall’orrendo stato di carcerazione nei pozzi, confessò e abiurò, e come atto di buona fede si dichiarò pronto a realizzare un dipinto a parete che raffiguri la Vergine e i Santi, a consolazione dei detenuti ammalati, poichè il Perucolo era a conoscenza che la cella sarebbe stata trasformata in infermeria.

Così il pittore iniziò il lavoro, ma non lo terminò… Rimesso in libertà e condannato a recitare penitenza, per vent’anni finse un’apparente devozione alla Chiesa Romana continuando in realtà il suo apostolato per la Chiesa Riformata. All’inizio del 1568 fu bruciato vivo sul rogo in piazza del Mercato a Conegliano.

I pozzi di Palazzo Ducale sono visitabili solo prenotando uno speciale percorso di visita con accompagnatore qualificato… Su richiesta, tale percorso può essere inserito nella nostra visita guidata privata al Palazzo Ducale di Venezia.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi