Aneddoti & Curiosità

La cella n°10 della prigione dei Pozzi a Palazzo Ducale

Opere e luoghi poco noti
cella-10-palazzo-ducale

La cella n°10 della prigione dei Pozzi a Palazzo Ducale

Negli anni ottanta del ‘900, durante il restauro delle celle delle prigioni sotterranee di Palazzo Ducale, i cosiddetti ‘pozzi’, la cella numero dieci svelò un inaspettato tesoro… Sotto lo strato di calce e sporcizia che ricopriva il soffitto e le pareti vennero rinvenuti dei graffiti, che si rivelarono un complesso pittorico vero e proprio, tracciato da mani esperte: una ‘sacra conversazione’, con la Vergine che tiene in braccio il Bambino, attorniata da San Rocco, San Benedetto e San Sebastiano, e, sulla parete opposta della cella, un Cristo crocefisso sovrastato dalla figura di un angelo.

Dalla ricostruzione dello storico dell’arte Giandomenico Romanelli, nel giugno del 1549, su ordine dell’Inquisizione, venne qui rinchiuso Riccardo Perucolo, ‘frescante’, cioè pittore di affreschi, di Conegliano. I giudici del Sant’Uffizio, agli ordini dell’allora Nunzio vaticano in Venezia monsignor Giovanni Della Casa, autore del celebre Galateo, lo accusavano di eresia luterana.

Il pover’uomo, spaventato dalla tortura e ancor di più dall’orrendo stato di carcerazione nei pozzi, confessò e abiurò, e come atto di buona fede si dichiarò pronto a realizzare un dipinto a parete che raffiguri la Vergine e i Santi, a consolazione dei detenuti ammalati, poichè il Perucolo era a conoscenza che la cella sarebbe stata trasformata in infermeria.

Così il pittore iniziò il lavoro, ma non lo terminò… Rimesso in libertà e condannato a recitare penitenza, per vent’anni finse un’apparente devozione alla Chiesa Romana continuando in realtà il suo apostolato per la Chiesa Riformata. All’inizio del 1568 fu bruciato vivo sul rogo in piazza del Mercato a Conegliano.

I pozzi di Palazzo Ducale sono visitabili solo prenotando uno speciale percorso di visita con accompagnatore qualificato… Su richiesta, tale percorso può essere inserito nella nostra visita guidata privata al Palazzo Ducale di Venezia.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Il rilievo dell’uomo con la pipa a Palazzo Loredan sul Canal Grande

palazzo-loredan
Misteri & Leggende

Uno dei palazzi più antichi sulle rive del Canal Grande è Palazzo Loredan, eretto nel XIII secolo e attualmente sede del Municipio ci...

Vedi

Verona: Il monumento equestre a Cangrande della Scala a Verona

cangrande
Presenze illustri

Uno dei personaggi più famosi della storia di Verona è sicuramente Cangrande della Scala, signore di Verona dal 1308 fino al 1329, an...

Vedi

Verona: Le mura veneziane a Peschiera del Garda

peschiera-del-garda
Curiosità storiche

Oggi Venezia è un semplice capoluogo di regione, ma un tempo era la capitale di un Impero che si estendeva nel Mediterraneo Orientale ...

Vedi

Venezia: La Cripta della Basilica di San Marco

san-marco-cripta
Opere e luoghi poco noti

La Basilica di San Marco a Venezia è probabilmente una delle chiese più famose e visitate dell’Occidente. Ogni giorno migliaia di t...

Vedi

I post più letti

Verona: Le giostre nell’Arena di Verona

arena-di-verona
Curiosità storiche

L’Arena di Verona è indubbiamente il simbolo della città Veneta, nonché uno dei monumenti dell’antichità romana più famosi d...

Vedi

Padova: Il museo di storia della medicina a Padova

Museo-di-storia-della-Medicina
Opere e luoghi poco noti

Se siete stanchi dei soliti musei pieni di quadri e sculture, potreste trovare interessante il museo di storia della medicina a Padova....

Vedi

Treviso: Il Barco della Regina di Cipro Caterina Corner ad Altivole

barco-altivole
Presenze illustri

Uno dei personaggi più affascinanti della storia di Venezia è sicuramente la regina di Cipro, Caterina Corner (1454- 1510). Appena di...

Vedi

Venezia: Le Sirene e il merletto di Burano nella laguna di Venezia

merlettaie
Misteri & Leggende

L'isola di Burano nella laguna di Venezia è sicuramente un luogo magico: piccole casette colorate, biscotti buonissimi, ristorantini c...

Vedi