Aneddoti & Curiosità

La fabbrica di Tessuti Fortuny alla Giudecca a Venezia

Opere e luoghi poco noti
Fabbrica_Tessuti_Fortuny

La fabbrica di Tessuti Fortuny alla Giudecca a Venezia

L'isola della Giudecca nella laguna di Venezia è un luogo delizioso, ottimo per coloro che vogliono trovare un po' di quiete lontani dalla folla della città.

Tra le tante attrattive che l'isola offre c'è anche una fabbrica famosa in tutto il mondo: la fabbrica di tessuti di Mariano Fortuny (1871- 1949). Questo artista spagnolo, pittore scenografo e stilista, visse a Venezia i suoi ultimi anni e qui creò una fabbrica di tessuti esclusivi nel 1919, attiva ancor oggi.
Creò lui stesso le sue tinture, spazzole e macchinari per le sue opere; recuperando l'abbigliamento greco, le stampe di Morris ed i motivi decorativi catalani, Fortuny creò uno stile fortemente riconoscibile e caratterizzato da lunghe tuniche (delphos) realizzate con tessuti leggeri lavorati a sottilissime piegoline… Fortuny fu l'inventore di uno speciale sistema per la decorazione e la doratura solida su seta e velluto, che dava ai tessuti l'impressione di essere scolpiti.

La fabbrica, fondata su un precedente stabilimento che produceva pece, fu ampliata nel 1927 con l'aggiunta di un piano e l'anno seguente fu allungata per creare il salone di stampaggio dei tessuti.

Non sono consentite le visite ai laboratori per mantenere i segreti del suo fondatore ma lo showroom e il giardino sono accessibili su appuntamento. Per scoprire l'elegante mondo della moda veneziana, del passato e del presente, venetoinside.com offre un esclusivo Fashion Tour di Venezia.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Le curiose leggende sulla nascita del radicchio trevigiano

radicchio_CC.Mon CEil
Lo sapevate che...

Lo sapevate che, secondo un antico detto popolare, il radicchio rosso sembra sia nato come dono che l'autunno fa all'inverno, per dare ...

Vedi

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi