Aneddoti & Curiosità

La fondamenta di Ca' Balà a Dorsoduro e il Baccalà a Venezia

Curiosità storiche
fondamenta-ca-bala-venezia

La fondamenta di Ca' Balà a Dorsoduro e il Baccalà a Venezia

Nel sestiere di Dorsoduro a Venezia, vicino alla chiesa della Salute, vi è uno strano toponimo: Ca' Balà. A prima vista saremmo portati a pensare che si tratti di qualche famiglia nobile - come Ca' Foscari, Ca' Corner, etc… In realtà si tratta di pesce!

Questa strada infatti si trova nelle vicinanze dei magazzini del Sale, risorsa fondamentale per la Serenissima, ed ospitava diversi magazzini dove si conservava il Baccalà sotto sale. Anticamente, quindi, la fondamenta si chiamava ‘del Baccalà', nei secoli trasformatasi in ‘Ca' Balà'.

Il Baccalà è uno dei protagonisti indiscussi della cucina Veneziana: non manca mai in un pranzo tradizionale e viene cucinato nei modi più diversi.

Narra la leggenda che il Baccalà sia arrivato a Venezia grazie ad un intrepido esploratore della Repubblica: Petro Querini, che nel 1431 si avventurò nei Mari del Nord.

La nave di Pietro, la Gemma Quirina, fu colta da una tempesta nel canale della Manica e, senz'albero, cominciò ad andare alla deriva; i pochi superstiti calarono in mare le scialuppe e si affidarono alla sorte. Solo quattordici di esse approdarono su un'isoletta norvegese e furono soccorsi da pescatori locali. Rimasero lì alcuni mesi finchè non riuscirono a tornare a casa, con un preziosissimo tesoro: lo stoccafisso.

Se siete interessati alle ricette della tradizione veneziana, il nostro Corso di cucina veneziana è la soluzione perfetta per voi! Spesa al mercato di Rialto per scegliere ed acquistare le materie prime, corso di cucina e degustazione dei piatti preparati presso la nota Osteria Ai Assassini!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Le curiose leggende sulla nascita del radicchio trevigiano

radicchio_CC.Mon CEil
Lo sapevate che...

Lo sapevate che, secondo un antico detto popolare, il radicchio rosso sembra sia nato come dono che l'autunno fa all'inverno, per dare ...

Vedi

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi