Aneddoti & Curiosità

La Moretta, la maschera della seduzione

Tradizioni popolari
La-Moretta-maschera

La Moretta, la maschera della seduzione

Le maschere veneziane rappresentano una tradizione molto antica che ancor oggi evoca fascino e divertimento, non solo durante il magico periodo di Carnevale ma in tutti i giorni dell’anno!

Tra le diverse tipologie di maschere esistenti, la Moretta o Muta aveva una funzione del tutto originale...

La Moretta era una piccola maschera in velluto nero (da qui il nome ‘Moretta’ in quanto, in dialetto veneziano, ‘moro’ significa scuro, nero) di origine francese e riservata esclusivamente alle donne. Inizialmente era usata dalle dame quando si recavano dalle monache in rispettoso silenzio: la Moretta, infatti, non permetteva a chi la indossava di parlare in quanto veniva tenuta aderente al viso senza l’uso di lacci, ma mordendo un bottone al suo interno, posizionato proprio all’altezza della bocca… Da questo sorprendente particolare ha origine il secondo nome di questo singolare accessorio femminile: la Muta.

La Moretta o Muta divenne molto comune tra le donne veneziane soprattutto tra il XVII e il XVIII secolo poiché nascondere il volto era considerato un modo per rendersi più affascinanti e misteriosi. Allo stesso tempo, però, le dame erano piuttosto disinibite nel mostrare il proprio corpo: la moda del tempo infatti prevedeva un ampio scollo ‘alla veneziana’, velato e molto generoso, che lasciava intravedere ogni forma del seno. Il vero e proprio tesoro di una donna, quindi, era il volto quale specchio del suo mondo interiore, dei suoi sentimenti e delle sue intenzioni.

Questa maschera tanto frivola quanto pratica era considerata uno degli strumenti fondamentali nel complicato gioco della seduzione in stile veneziano: il corteggiatore doveva essere tanto abile da convincere la donna amata a rimuovere la maschera! Ovviamente era la dama stessa ad avere il potere, decidendo per quanto tempo rimanere anonima e in silenzio prima di rispondere alle avance del corteggiatore. Le donne erano consapevoli che, celandosi dietro la maschera, oltre a rendersi maliziosamente seducenti, divenivano anche tremendamente desiderabili… Quando la dama finalmente decideva di rimuovere la Moretta, oltre alla visione del proprio viso, offriva anche il suono della voce, considerata anch’essa espressione della propria personalità.

Approfittate dell’imminente Carnevale di Venezia per celarvi dietro una Moretta e replicare questo affascinante gioco di seduzione! Sul nostro portale potrete trovare moltissime feste e cene a tema per rivivere la magia di questa antica festa indossando gli abiti e le maschere della tradizione veneziana!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: La tragica leggenda del Cuore della Scuola Grande di San Marco

cuore-scuola-scuola-grande-san-marco
Misteri & Leggende

Nelle millenarie pietre di Venezia troviamo raccontate incredibili e affascinanti storie, leggende e memorie che si nascondono in ogni ...

Vedi

Venezia: Gli occhiali: un’origine tutta veneziana

occhiali
Curiosità storiche

Le prime lenti della storia presero forma in una delle isole più famose della laguna veneziana, l’isola di Murano dove nel 1100, la ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Venezia: La casa del cammello nel Sestiere di Cannaregio

palazzo-mastelli
Curiosità storiche

Se fate un giro nel Sestiere di Cannaregio potreste imbattervi in un cammello, ovviamente non in un cammello in carne ed ossa, ma raffi...

Vedi

I post più letti

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi

Padova: L’oratorio di San Giorgio

oratorio-san-giorgio-padova
Opere e luoghi poco noti

Padova è famosa in tutto il mondo per la Cappella degli Scrovegni, affrescata con incredibile maestria dal grande pittore Giotto all...

Vedi

Verona: Il balcone di Giulietta a Verona

balcone-giulietta-verona
Presenze illustri

Quando si vista la splendida città di Verona, una delle tappe obbligatorie è senz’altro la casa di Giulietta, il personaggio reso i...

Vedi

Venezia: Il Trono di Attila nell'isola di Torcello a Venezia

Trono_Attila
Misteri & Leggende

Torcello, la prima delle isole di Venezia ad essere abitata, è ricca di leggende e storie curiose, come quella del trono di Attila, il...

Vedi