Aneddoti & Curiosità

La Mostra del Cinema di Venezia e i suoi fantasmi

Misteri & Leggende
Excelsior_cinema

La Mostra del Cinema di Venezia e i suoi fantasmi

La mostra del Cinema di Venezia è probabilmente uno degli eventi cinematografici più prestigiosi del cinema europeo che vanta una lunga tradizione, visto che quest'anno si è arrivati alla settantesima edizione.

Luogo simbolo della Mostra del Cinema di Venezia è sicuramente l'Hotel Excelsior nell'isola del Lido, dove si svolsero le prime edizioni negli anni '30 e dove da sempre si organizzano party con gli attori in gara. Non sarà quindi un caso se molti testimoni sostengono di aver visto aggirarsi per le sale e i giardini di questo splendido albergo in stile moresco, il fantasma dell'attrice Luisa Ferida, protagonista del cinema italiano degli anni '40 e morta a soli trentuno anni nel 1944, fucilata dai partigiani perché ingiustamente accusata di aver preso parte alle torture organizzate dai fascisti della Repubblica di Salò.

I testimoni dicono di averla vista, vestita in abiti da sera e boa di struzzo, andare in giro chiedendo del marito, l'attore Osvaldo Valenti, anche lui fucilato dai partigiani (forse non proprio ingiustamente).

Se questa triste storia vi ha appassionato potete, oltre che visitare l'Hotel come un ghostbuster, guardare il film del 2008 del regista Marco Tullio Giordana, ‘Sangue Pazzo', con Monica Bellucci nei panni di Luisa Ferida e Luca Zingaretti (il commissario Montalbano) in quelli di Osvaldo Valenti.

Il cinema vi appassiona? Se la risposta è sì', non perdete il nostro ‘Cinetour a Venezia’: oltre a visitare i luoghi di Venezia immortalati nella storia del cinema internazionale, la nostra guida vi farà scoprire curiosità e aneddoti sui più famosi film girati a Venezia. Vi aspettiamo!

 

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

I post più letti

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi