Aneddoti & Curiosità

La porta dell'Arsenale di Venezia

Curiosità storiche
porta-arsenale-venezia

La porta dell'Arsenale di Venezia

Fin dal XII secolo, uno dei luoghi più importanti della città di Venezia fu senz'altro l'Arsenale, il luogo dove si costruivano le navi, mercantili e da guerra, che furono il vanto della Serenissima Repubblica.

La porta di accesso a questo incredibile luogo- vi lavoravano più di 2000 persone, in grado di finire una galea in sole 24 ore - è uno dei primi esempi di architettura rinascimentale a Venezia; fu realizzato sotto il dogado di Pasquale Malipiero nel 1460 dall'architetto Giovanni Gambello. Le colonne laterali furono recuperate dalla precedente porta medievale e presentano bellissimi capitelli veneto- bizantini dell'XI secolo; sopra la trabeazione trova posto il simbolo di Venezia, il leone alato di San Marco.

Dopo la famosa vittoria navale di Lepanto contro i Turchi (1571), la porta dell'Arsenale divenne una sorta di monumento commemorativo: sulla cima furono aggiunte la statua di Santa Giustina ( il giorno della battaglia si festeggiava appunto questa Santa), opera dello scultore Girolamo Campagna, affiancata da due Statue alate, le Vittorie.

In basso, ai fianchi della cancellata è possibile ammirare infine sculture di divinità della mitologia greca, figure allegoriche e due leoni, che furono portati dall'ammiraglio Francesco Morosini dopo la conquista di Atene nel 1687.

I giorni 24 e 25 aprile 2015 è possibile visitare l'Arsenale di Venezia gratuitamente, usufruendo anche di apposite visite guidate… Se vi trovate a Venezia in quei giorni, non perdete l'opportunità di visitare questo incredibile luogo, aperto al pubblico solo in speciali occasioni. E se volete visitare anche altri celebri luoghi di Venezia, Francesca, la nostra fidata guida turistica, organizza itinerari di visita privati e personalizzati!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Prospero Alpini e la scoperta del caffè in Europa

prospero_alpini
Presenze illustri

Tutti conoscono il caffè, quella bevanda energizzante e conviviale consumata ogni giorno da milioni di persone! Noi italiani ne siamo ...

Vedi

Venezia: Il ponte dei pugni nel Sestiere di Dorsoduro

ponte-dei-pugni
Curiosità storiche

Il ponte dei pugni, situato nel Sestiere di Dorsoduro, deve il suo nome ad un’antica tradizione di Venezia: la Guerra dei pugni. Gli ...

Vedi

Venezia: La pietra rossa del ‘Sotoportego de la peste’

sotoportego-de-la-peste
Misteri & Leggende

Camminando per Venezia tra calli, campi e campielli vi potreste imbattere in strane lastre sul selciato… che non vanno assolutamente ...

Vedi

Treviso: La fabbrica di coriandoli del signor Carnevale a Paese

fabbrica-cordiandoli-carnevale
Tradizioni popolari

Tutti noi conosciamo i coriandoli, quei pezzettini di carta colorata che vengono lanciati in aria in occasione del carnevale… Vi siet...

Vedi

I post più letti

Padova: Il giardino delle biodiversità nell’Orto Botanico di Padova

giardino-biodiversità
Opere e luoghi poco noti

Fondato nel 1545 , l’orto Botanico di Padova è il più antico orto botanico al mondo ancora situato nella sua collocazione originari...

Vedi

Vicenza: La Torre Bissara nella Piazza dei Signori

torre-bissara-vicenza
Curiosità storiche

Uno dei luoghi più suggestivi di Vicenza è sicuramente Piazza dei Signori, dove si affaccia la celeberrima Basilica Palladiana, opera...

Vedi

Venezia: Il rilievo dell’uomo con la pipa a Palazzo Loredan sul Canal Grande

palazzo-loredan
Misteri & Leggende

Uno dei palazzi più antichi sulle rive del Canal Grande è Palazzo Loredan, eretto nel XIII secolo e attualmente sede del Municipio ci...

Vedi

Verona: Il monumento equestre a Cangrande della Scala a Verona

cangrande
Presenze illustri

Uno dei personaggi più famosi della storia di Verona è sicuramente Cangrande della Scala, signore di Verona dal 1308 fino al 1329, an...

Vedi