Aneddoti & Curiosità

La porta dell'Arsenale di Venezia

Curiosità storiche
porta-arsenale-venezia

La porta dell'Arsenale di Venezia

Fin dal XII secolo, uno dei luoghi più importanti della città di Venezia fu senz'altro l'Arsenale, il luogo dove si costruivano le navi, mercantili e da guerra, che furono il vanto della Serenissima Repubblica.

La porta di accesso a questo incredibile luogo- vi lavoravano più di 2000 persone, in grado di finire una galea in sole 24 ore - è uno dei primi esempi di architettura rinascimentale a Venezia; fu realizzato sotto il dogado di Pasquale Malipiero nel 1460 dall'architetto Giovanni Gambello. Le colonne laterali furono recuperate dalla precedente porta medievale e presentano bellissimi capitelli veneto- bizantini dell'XI secolo; sopra la trabeazione trova posto il simbolo di Venezia, il leone alato di San Marco.

Dopo la famosa vittoria navale di Lepanto contro i Turchi (1571), la porta dell'Arsenale divenne una sorta di monumento commemorativo: sulla cima furono aggiunte la statua di Santa Giustina ( il giorno della battaglia si festeggiava appunto questa Santa), opera dello scultore Girolamo Campagna, affiancata da due Statue alate, le Vittorie.

In basso, ai fianchi della cancellata è possibile ammirare infine sculture di divinità della mitologia greca, figure allegoriche e due leoni, che furono portati dall'ammiraglio Francesco Morosini dopo la conquista di Atene nel 1687.

I giorni 24 e 25 aprile 2015 è possibile visitare l'Arsenale di Venezia gratuitamente, usufruendo anche di apposite visite guidate… Se vi trovate a Venezia in quei giorni, non perdete l'opportunità di visitare questo incredibile luogo, aperto al pubblico solo in speciali occasioni. E se volete visitare anche altri celebri luoghi di Venezia, Francesca, la nostra fidata guida turistica, organizza itinerari di visita privati e personalizzati!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Vicenza: I castelli di Romeo e Giulietta a Montecchio Maggiore

castelli-giulietta-romeo
Presenze illustri

In provincia di Verona, nella piccola cittadina di Montecchio Maggiore, vi sono due castelli che si guardano da due alture vicine… Se...

Vedi

Venezia: Il modello di Barbacano nel sestiere di San Polo

barbacane
Curiosità storiche

Ogni tanto, passeggiando per le calli di Venezia, ci si imbatte in strutture lignee che sporgono dai palazzi: si tratta dei Barbacani. ...

Vedi

Verona: Il Giardino Giusti e il cipresso di Goethe

giardino-giusti
Opere e luoghi poco noti

Non è un caso se l’Italia viene definita come ‘il paese dei giardini’… Ogni città, borgo o paesino ha un giardino, magari con...

Vedi

Venezia: La Nuda di Giorgione a Palazzo Grimani

nuda-giorgione
Opere e luoghi poco noti

Nel fantastico Palazzo Grimani, gioiello del Rinascimento localizzato nel sestiere di Castello a Venezia, è conservato un frammento de...

Vedi

I post più letti

Treviso: Il cimitero ebraico di Conegliano

cimitero-conegliano
Opere e luoghi poco noti

Non tutti sanno che la città di Conegliano ha ospitato una delle più importanti comunità ebraiche del Veneto, sia dal punto di vista...

Vedi

Belluno: La casa natale di Tiziano Vecellio a Pieve di Cadore

casa-tiziano-pieve
Presenze illustri

Nel cuore delle Dolomiti, patrimonio dell’Unesco, si trova un piccolo, pittoresco paesino, Pieve di Cadore. Si tratta di un luogo spe...

Vedi

Vicenza: Il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa

Ponte-degli-Alpini-Bassano
Curiosità storiche

Se i ponti sono la vostra passione non potete assolutamente perdere il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa, in Provincia di Vicenza...

Vedi

Venezia: L’altorilievo di Ercole sulla facciata della casa del Tintoretto

casa-tintoretto-venezia
Misteri & Leggende

Nel sestiere di Cannaregio a Venezia sorge la casa del famoso pittore Jacopo Robusti detto ‘il Tintoretto’ (1519- 1594). Sulla facc...

Vedi