Aneddoti & Curiosità

La porta dell'Arsenale di Venezia

Curiosità storiche
porta-arsenale-venezia

La porta dell'Arsenale di Venezia

Fin dal XII secolo, uno dei luoghi più importanti della città di Venezia fu senz'altro l'Arsenale, il luogo dove si costruivano le navi, mercantili e da guerra, che furono il vanto della Serenissima Repubblica.

La porta di accesso a questo incredibile luogo- vi lavoravano più di 2000 persone, in grado di finire una galea in sole 24 ore - è uno dei primi esempi di architettura rinascimentale a Venezia; fu realizzato sotto il dogado di Pasquale Malipiero nel 1460 dall'architetto Giovanni Gambello. Le colonne laterali furono recuperate dalla precedente porta medievale e presentano bellissimi capitelli veneto- bizantini dell'XI secolo; sopra la trabeazione trova posto il simbolo di Venezia, il leone alato di San Marco.

Dopo la famosa vittoria navale di Lepanto contro i Turchi (1571), la porta dell'Arsenale divenne una sorta di monumento commemorativo: sulla cima furono aggiunte la statua di Santa Giustina ( il giorno della battaglia si festeggiava appunto questa Santa), opera dello scultore Girolamo Campagna, affiancata da due Statue alate, le Vittorie.

In basso, ai fianchi della cancellata è possibile ammirare infine sculture di divinità della mitologia greca, figure allegoriche e due leoni, che furono portati dall'ammiraglio Francesco Morosini dopo la conquista di Atene nel 1687.

I giorni 24 e 25 aprile 2015 è possibile visitare l'Arsenale di Venezia gratuitamente, usufruendo anche di apposite visite guidate… Se vi trovate a Venezia in quei giorni, non perdete l'opportunità di visitare questo incredibile luogo, aperto al pubblico solo in speciali occasioni. E se volete visitare anche altri celebri luoghi di Venezia, Francesca, la nostra fidata guida turistica, organizza itinerari di visita privati e personalizzati!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: La ruota degli Innocenti nel Monastero della Pietà a Venezia

ruota-innocenti
Opere e luoghi poco noti

A due passi da Piazza San Marco a Venezia, lungo la riva degli Schiavoni, si erge la grande chiesa neoclassica della Pietà. Qui, molto...

Vedi

Padova: Villa Grimani Calergi Valmarana a Noventa Padovana

villa-grimani-calergi-valmarana
Opere e luoghi poco noti

Il Veneto è sicuramente la regione delle Ville, splendidi luoghi di villeggiatura e ozio per i nobili veneziani. Non sempre le loro or...

Vedi

Venezia: Il Giardino segreto di Ca’ Morosini del giardin a Cannaregio

ca-morosini-del-giardin
Opere e luoghi poco noti

Venezia è una città magica per molti motivi, tra cui i suoi tanti giardini nascosti che pochi conoscono! Uno dei più segreti e sugge...

Vedi

Padova: Le collezioni del Convento di San Giovanni in Verdara a Padova

eremitani-padova
Opere e luoghi poco noti

Il museo più bello di Padova è sicuramente quello degli Eremitani creato nel 1895 per custodire le raccolte cittadine. Il primitivo n...

Vedi

I post più letti

Venezia: I graffiti degli antichi mercanti nel Fontego dei Tedeschi a Venezia

Fondaco_dei_Tedeschi
Curiosità storiche

Ogni palazzo che sorge lungo il Canal Grande ha una curiosità o un mistero da svelare... Dopo essere stato per circa due secoli il pal...

Vedi

Padova: Il museo di storia della medicina a Padova

Museo-di-storia-della-Medicina
Opere e luoghi poco noti

Se siete stanchi dei soliti musei pieni di quadri e sculture, potreste trovare interessante il museo di storia della medicina a Padova....

Vedi

Venezia: La porta del Convento dei Tolentini a Venezia disegnata da Carlo Scarpa

iuav-tolentini
Presenze illustri

Nei pressi di Piazzale Roma si trova l'imponente chiesa dei Tolentini, costruita da Vincenzo Scamozzi nel corso del XVI secolo e termin...

Vedi

Venezia: Il fantasma della moglie cinese di Marco Polo

corte-milion-venezia
Misteri & Leggende

Narra la leggenda che, durante il suo soggiorno in Cina, il famoso mercante veneziano Marco Polo si fosse innamorato di una delle figli...

Vedi