Aneddoti & Curiosità

La ruota degli Innocenti nel Monastero della Pietà a Venezia

Opere e luoghi poco noti
ruota-innocenti

La ruota degli Innocenti nel Monastero della Pietà a Venezia

A due passi da Piazza San Marco a Venezia, lungo la riva degli Schiavoni, si erge la grande chiesa neoclassica della Pietà. Qui, molto spesso, si tengono concerti di musica di Antonio Vivaldi che, durante la sua vita, fu maestro del coro di quel pio Istituto.

Forse non tutti sanno che Vivaldi non mise mai piede nella chiesa attuale, perché il grande compositore morì a Vienna quattro anni prima che l’edificio venisse ricostruito da Giorgio Massari.

Se si è sulle tracce dell’antico complesso, bisogna recarsi nel vicino Hotel Metropole… Entrando nella hall dell’albergo, in fondo a destra potrete vedere due colonne che facevano parte dell’antico ospedale della Pietà, chiamato così in quanto era un luogo di accoglienza - la parola ospedale deriva proprio dal verbo ospitare - per gli orfani o i figli delle famiglie indigenti.

Una delle porte laterali dell’albergo, precisamente quella sulla calle a sinistra, è ciò che rimane della ruota degli Innocenti, il marchingegno che permetteva di lasciare all’ospedale i bambini in assoluto anonimato: attirate dal suono del campanello, le suore giravano dall’interno la ruota e prendevano in custodia ‘il fagottino’.

È ancora presente la targa che ricorda il divieto di abbondonare i bambini se la famiglia era in grado di mantenerli.

Se volete vedere questi luoghi, vi consigliamo di scendere alla fermata dei trasporti pubblici di Venezia ‘Pietà’: l’Hotel Metropole si trova proprio di fronte all’approdo del vaporetto!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi