Aneddoti & Curiosità

La Sacrestia della chiesa di San Salvador a Venezia

Opere e luoghi poco noti
san-salvador-venezia

La Sacrestia della chiesa di San Salvador a Venezia

Se siete a Venezia e vi piacciono le chiese rinascimentali, non potete assolutamente perdervi la splendida San Salvador vicino al Ponte di Rialto.

Se poi siete anche fortunati e trovate un custode compiacente, chiedete di visitare la Sacrestia, un gioiello nascosto che vi lascerà senza parole!

La sacrestia della chiesa di San Salvador fu costruita nel 1546 in un piccolo spazio fra l’edificio religioso e il vicino Convento dei frati Agostiniani. Entrando, vi sembrerà di essere stati improvvisamente trasportati in un giardino: le pareti sono affrescate per creare l’idea di trovarsi all’aperto, con arbusti, alberi, uccelli locali ed esotici, che dovrebbero richiamare l’idea del Giardino del Paradiso…

Contrariamente ad altri monasteri cittadini (ad esempio quello del Redentore o di San Francesco della Vigna), il convento di San Salvador, localizzato nel cuore di Venezia, non poteva ospitare un giardino dal momento che i due chiostri erano già utilizzati per raccogliere l’acqua con dei pozzi alla veneziana. Si volle quindi creare all’interno della Sacrestia l’illusione di un giardino virtuale, attraverso finestre dipinte in trompe l’oeil.

Non conosciamo il nome dell’artista che ha realizzato questa meraviglia, ma probabilmente si può fare il nome di Camillo Mantovano che negli stessi anni ha realizzato una decorazione molto simile nella Sala a fogliami di Palazzo Grimani.

Venezia custodisce moltissimi tesori, spesso completamente ignorati dalle migliaia di persone che la visitano ogni anno… Se siete interessati ad una visita originale, che vi permetta di scoprire luoghi ed edifici ancora poco conosciuti, contattateci subito! Le nostre guide organizzeranno per voi un itinerario su misura!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi