Aneddoti & Curiosità

La sala a fogliami di Palazzo Grimani a Venezia

Opere e luoghi poco noti
palazzo-grimani

La sala a fogliami di Palazzo Grimani a Venezia

Nel cuore del sestiere di Castello sorge uno dei più spettacolari edifici rinascimentali di Venezia: Palazzo Grimani.

Acquistato all'inizio del ‘500 dal Doge Antonio per i suoi figli, il palazzo venne poi ampliato e ristrutturato dal nipote del Doge, Giovanni, patriarca di Aquileia (1506- 1593).

Giovanni Grimani fu sicuramente uno dei massimi rappresentanti della cultura rinascimentale a Venezia: il palazzo venne ampliato e decorato al fine di ospitare la sua incredibile collezione di marmi greci e romani.

La carriera ecclesiastica del patriarca subì un tracollo nel 1546 per un'accusa di eresia, dalla quale dovette difendersi a Roma e al concilio di Trento. Nonostante fosse stato dichiarato innocente, il Grimani non riuscì ad ottenere la nomina a cardinale che tanto desiderava (si fece addirittura ritrarre in abiti cardinalizi!).

Questa vicenda, che lo tormentò fino alla morte, è illustrata in una delle sale più belle del suo palazzo, la sala a fogliami.

Decorata dall'artista Camillo Mantovano negli anni '60 del XVI secolo, presenta un incredibile soffitto affrescato con una fitta selva in cui sono presenti uccelli e piante (fra cui specie ‘esotiche' appena arrivate dal nuovo mondo come il tabacco e il mais).

Nelle lunette sono rappresentati animali e motti in latino: si tratta di rebus che alludono al travagliato processo per eresia subito dal patriarca e ribadiscono la sua innocenza e la sua fedeltà alla chiesa di Roma.

Oggi Palazzo Grimani è diventato un museo, aperto al pubblico da martedì a domenica, dalle 8.15 alle 19.15. L'originalità dell'architettura, la bellezza delle decorazioni e la travagliata storia che ne ha caratterizzato le vicende, lo rendono una meta di grande fascino negli itinerari veneziani... Su richiesta, Palazzo Grimani può essere incluso in un'originale visita guidata alla scoperta del Rinascimento veneziano!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Villa Condulmer a Mogliano Veneto e Giuseppe Verdi

villa-condulmer
Presenze illustri

Giuseppe Verdi è sicuramente uno dei musicisti più famosi del suo tempo… Anche chi non si intende di Opera riconosce le arie delle ...

Vedi

Padova: Il teatro Anatomico dell’Università di Padova

teatro-anatomico-padova
Opere e luoghi poco noti

L’università di Padova, fondata nel 1222, è uno dei simboli più importanti della cultura in Italia… Al suo interno, i luoghi da ...

Vedi

Venezia: Il presepe sottomarino nella laguna di Venezia

presepe-sommerso
Opere e luoghi poco noti

Il 26 gennaio 1961 la nave mercantile croata Wrmac affondò al largo dell’isola del Lido nella laguna di Venezia, circa 3 miglia fuor...

Vedi

Venezia: La cappella di Santa Lucia nella chiesa di San Geremia a Venezia

s-geremia-venezia
Curiosità storiche

Il 13 dicembre, il giorno più corto dell’anno, si celebra un po’ in tutto il mondo la festa di Santa Lucia. Le sue reliquie, giunt...

Vedi

I post più letti

Vicenza: La scenografia del teatro Olimpico di Vicenza

olimpico-scenografia
Curiosità storiche

Vicenza è sicuramente la città di Andrea Palladio (1508- 1580), uno dei più grandi architetti di tutti i tempi, soprattutto per quan...

Vedi

Padova: I fantasmi del Castello di Monselice

castello-monselice
Misteri & Leggende

A Sud di Padova troviamo Monselice, splendido borgo medievale arroccato sulle colline, dal quale si gode di una vista straordinaria. L...

Vedi

Venezia: L'Otello di Orson Welles e la scala del Bovolo a Venezia

Otello
Location cinematografiche

Fin dagli esordi della settima arte, Venezia è stata scelta da molti registi come scenografia per film, alcuni entrati anche nella sto...

Vedi

Venezia: Il giardino Eden nell'isola della Giudecca a Venezia

giardino-eden-venezia
Opere e luoghi poco noti

Dietro la prigione maschile dell'isola della Giudecca si trova un giardino segreto, nascosto agli occhi di tutti e dal nome affascinant...

Vedi