Aneddoti & Curiosità

La Statua di Giulietta a Verona

Presenze illustri
giulietta

La Statua di Giulietta a Verona

Se visitate Verona, una tappa obbligata è sicuramente la Casa di Giulietta, dove gli innamorati di tutto il mondo lasciano messaggi d’amore o scritte con il nome dell’amato.

Entrando nel cortile della casa vi troverete davanti ad una statua bronzea che rappresenta l’eroina shakespeariana… Si dice che toccarle il seno porti buona fortuna!

La statua fu realizzata nel 1969 dallo scultore Nereo Costantini e sistemata nel cortile per iniziativa del Lions Club di Verona nel 1972.

Purtroppo, lo stato di conservazione della scultura di Costantini, minato da decenni di contatti dei turisti e dei visitatori, specialmente a causa del rito beneaugurante di toccare il seno destro di Giulietta, ha reso necessario lo spostamento della statua in un luogo più tranquillo.

Nel 2014 nel cortile della Casa di Giulietta è stata collocata una copia della statua in bronzo dell’eroina della tragedia di Shakespeare, realizzata grazie alla consulenza di Novello Finotti, maestro di fama internazionale che in gioventù fu allievo di Costantini.

La statua originale è ora esposta nell’atrio interno della casa-museo di Giulietta: il piccolo foro rimasto aperto sul seno ricorda il ‘servizio’ reso per oltre quarant’anni dalla ‘vecchia’ Giulietta agli innamorati di tutto il mondo!

Tra le numerose attività da fare a Verona, non dimenticate di programmare una visita alla casa di Giulietta… Anche se non si tratta della vera dimora della sfortunata innamorata!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi