Aneddoti & Curiosità

La testa di una donna anziana in Corte del Teatro a San Luca

Opere e luoghi poco noti
corte-teatro-san-luca

La testa di una donna anziana in Corte del Teatro a San Luca

Dietro il celebre Teatro Goldoni a Venezia, vicino al Canal Grande, c’è una piccola Corte difficile da trovare… Che riserva diverse sorprese!

Sul muro di una casa, ad esempio, potrete vedere la testa marmorea di una donna anziana legata ad una storia alquanto singolare: una vecchia che abitava lì vicino, una terribile avaraccia, era solita nascondere tutto il suo denaro nella fodera di un vecchio cappotto che teneva in soffitta.

Un giorno d’inverno il figlio della donna, che non sapeva del prezioso nascondiglio, impietosito per le condizioni di un povero indigente, gli regalò il cappotto.

Una settimana dopo la vecchia andò in soffitta per nascondere altro denaro e scoprì quello che aveva fatto il figlio… Per convincerlo a recuperare il cappotto, promise al figlio di lasciargli in eredità tutto il denaro nascosto nel cappotto.

Per trovare l’indigente, l’uomo si travestì addirittura da mendicante e infine lo vide sui gradini del ponte di Rialto con addosso il cappotto ormai liso; con la scusa del freddo pungente, gli fece dono del suo spesso e caldo cappotto in cambio dell’altro.

Col denaro ritrovato il figlio poté aprire una farmacia - che si chiama tuttora ‘la Vecchia’ - e fece mettere una statua della mamma nel retro.

La testa in Corte del Teatro è tutto ciò che resta della scultura!

Se leggende e curiosità su Venezia sono la tua passione, ci sono molte altre piacevoli sorprese da scoprire! Affidati ad una delle nostre brillanti guide locali e scopri altri affascinanti luoghi come quello descritto nel nostro aneddoto!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi