Aneddoti & Curiosità

La tomba del Doge Andrea Contarini nel chiostro della chiesa di Santo Stefano a Venezia

Presenze illustri
santo-stefano-venezia

La tomba del Doge Andrea Contarini nel chiostro della chiesa di Santo Stefano a Venezia

Se dovete recarvi ad un ufficio dell'Agenzie delle Entrate, non è mai una bella giornata! Ma se l'ufficio in questione è quello di Venezia, potete consolarvi visitando l'antico chiostro del convento dei Frati Agostiniani di Santo Stefano, dove si trova la sede dell'Agenzia delle Entrate veneziana.

Il chiostro mantiene intatto il suo silenzioso fascino, anche quando all'esterno si accalcano i turisti diretti in Piazza san Marco.

Ancora oggi vi si può passare un giorno intero cercando di decifrare antiche lapidi ed iscrizioni quasi cancellate dal tempo… Se siete bravi e pazienti potreste anche riuscire a trovare il sarcofago di uno dei Dogi più importanti della storia di Venezia, Andrea Contarini (1300- 1382).

Da giovane condusse una vita dissoluta, ma narra la leggenda che cambiò vita dopo un insolito incontro amoroso in un convento… Mentre stava per fare l'amore con una monaca, vide che la donna portava al dito un anello da sposa. La monaca gli rispose che la fede simboleggiava la sua unione con Cristo, turbandolo a tal punto da farlo scappare dal convento. Di ritorno verso casa, un crocefisso gli fece un cenno d‘assenso in segno di ringraziamento per il suo comportamento.

Nel 1368, quando si vociferava di una sua possibile elezione a Doge di Venezia, mandò un messaggio ai 41 elettori chiarendo che non aveva nessuna voglia di assumere la carica. Nessuno gli diede retta e, dopo l'elezione, dal momento che non ci si poteva rifiutare, Andrea Contarini fuggì e venne ritrovato 3 giorni dopo in una stalla nei pressi di Padova… Si giustificò dicendo che, da giovane, un indovino in Siria gli aveva predetto che se fosse stato eletto doge il suo dogado sarebbe funestato da ogni genere di disgrazie.

In realtà Andrea Contarini si rivelò un buon Doge, in grado di reggere le sorti della Repubblica in un momento fondamentale della storia di Venezia, la guerra di Chioggia, quando la Serenissima riuscì definitivamente a soppiantare la rivale Repubblica di Genova.

Venezia non finirà mai di stupirci… Se riesce a custodire preziosi tesori anche nella sede dell'Agenzia delle Entrate, quante altre sorprese nasconderà nei suoi palazzi o nelle strette callette poco frequentate? Scoprirle non è facile, senza la giusta guida! Per questo vi offriamo l'opportunità di visitare Venezia con una guida turistica locale: il modo migliore per lasciarsi alle spalle le solite zone turistiche ed addentrarsi tra curiosità e misteri senza fine!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi