Aneddoti & Curiosità

La tomba del Doge Francesco Dandolo nella Sala Capitolare della chiesa dei Frari a Venezia

Opere e luoghi poco noti
Tomba_doge_francesco

La tomba del Doge Francesco Dandolo nella Sala Capitolare della chiesa dei Frari a Venezia

La chiesa dei Frari a Venezia è uno scrigno pieno di opere d'arte, alcune famose in tutto il mondo, altre assolutamente da scoprire. E' famosa soprattutto per numerosissimi  monumenti funebri, come avviene solitamente nelle chiese dell'ordine dei Frati Francescani.

Nella Sala Capitolare per esempio vi è la tomba del doge Francesco Dandolo (1258- 1339), un tipico monumento funebre in stile gotico ma che è decorato da una lunetta dipinta: al centro la Madonna col Bambino e ai lati il doge Francesco Dandolo protetto da San Francesco d'Assisi e dall'altra parte la dogaressa Elisabetta, vestita da francescana, protetta da Santa Elisabetta d'Ungheria (terziara francescana).

Quest'opera è straordinaria per tre motivi: è una delle prime opere firmate della storia del'Arte veneziana e una delle più antiche rappresentazioni di San Francesco nel territorio della Repubblica. Ma soprattutto questo è il primo ritratto conosciuto di un Doge a Venezia, Francesco Dandolo, famoso per avere consolidato il potere di Venezia sulla Terraferma.

Se hai trovato questo articolo interessante e ne vorresti sapere di più, sui lati più curiosi e misteriosi di Venezia, ti consigliamo di prenotare una visita personalizzata della città con la nostra guida Francesca, redattrice di questa amata rubrica.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi