Aneddoti & Curiosità

Napoleone a Villa Pisani a Stra e le novità del secolo dei lumi

Curiosità storiche
vasca-napoleone

Napoleone a Villa Pisani a Stra e le novità del secolo dei lumi

Villa Pisani a Stra, sulla riviera del fiume Brenta (Venezia), è un gioiello di arte ed architettura del XVIII e del XIX secolo.

Fatta costruire dai ricchissimi e potentissimi Almorò ed Alvise Pisani (eletto doge nel 1734) a partire dal 1720, è sicuramente considerata la regina delle Ville Venete, per l'ampiezza della struttura, i suoi decori e lo splendido giardino.

Alla caduta della repubblica di Venezia, i Pisani, pieni di debiti, nel 1807 la vendettero al vincitore, Napoleone Bonaparte, che la dette in dono al figliastro Eugene di Beauharnais, viceré d'Italia. Eugene, raffinato mecenate, commissionò una serie di lavori di ammodernamento che cambiarono l'aspetto di molte sale della residenza e del parco.

Napoleone soggiornò spesso nella villa e ancora oggi si può ammirare la sua stanza, con letto a baldacchino in stile impero. La stanza vicina è il bagno, dotato di vasca a pavimento e rubinetti, un vero lusso per l'epoca.

Il secolo dei lumi aveva portato novità anche nell'igiene personale, soprattutto nelle classi agiate. Al tramonto del XIX secolo, l'uso del bidet – un'invenzione tutta italiana, all'inizio diffusa soprattutto tra le cortigiane e, per questo, circondata da un'aura di peccaminosità e scostumatezza – cominciava ad affermarsi soprattutto in Francia in una ristretta cerchia sociale. Non era raro che le grandi amanti ricevessero in dono quell'accessorio, usato anche per lavande e forse anche in funzione contraccettiva.

Non tutti però approvavano quella pratica che eliminava gli effluvi naturali e lo stesso Napoleone esortava la prima moglie, Josephine de Beauharnais, a non lavarsi prima degli incontri d'amore.

Villa Pisani è inclusa nel nostro affascinante itinerario privato delle ville del Brenta… Comoda partenza da Piazzale Roma a Venezia, trasferimenti in auto o minivan e guida turistica a vostra completa disposizione per l'intera giornata! Oltre alla splendida Villa Pisani, il tour include anche la visita di Villa Foscari, detta La Malcontenta, e di Villa Widmann a Mira.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Cosa accadde il 16 maggio a Venezia

almanacco-venezia-rubrica
Almanacco di Venezia

  Secondo il Calendario Liturgico Veneziano oggi è il giorno di San Boldo (Sant'Ubaldo Vescovo) al Santo era dedicata una Chiesa,...

Vedi

Venezia: Cosa accadde l'1 maggio a Venezia

almanacco-venezia-rubrica
Almanacco di Venezia

Secondo il Calendario Liturgico Veneziano oggi è il giorno dei Santi Filipo e Giacomo Apostoli e di Santa Scolastica, di cui esistevan...

Vedi

Venezia: Cosa accadde il 25 aprile a Venezia

almanacco-venezia-rubrica
Almanacco di Venezia

Secondo il Calendario Liturgico Veneziano oggi è il giorno di San Marco Evangelista Patrono di Venezia. E' la Prima Festa di San Marco...

Vedi

Venezia: Cosa accadde il 20 aprile a Venezia

almanacco-venezia-rubrica
Almanacco di Venezia

Secondo il Calendario Liturgico Veneziano oggi è il giorno di San Vettor (San Vittore).   - 20 aprile 1797: cattura della fregata...

Vedi

I post più letti

Venezia: 10 canzoni che ti faranno pensare a Venezia

canzoni-ve
Lo sapevate che...

Ci sono canzoni di cui basta sentire le prime note per essere subito trasportati con la mente ad un luogo, un ricordo o un sogno. Quest...

Vedi

Padova: Vò Euganeo: un luogo da scoprire

vò
Opere e luoghi poco noti

In questi ultimi mesi si è sentito molto parlare del piccolo comune di Vò, in provincia di Padova, al centro delle attenzioni e preoc...

Vedi

Venezia: 10 film ambientati a Venezia da non perdere

10_film_venezia
Location cinematografiche

Venezia è una città unica al mondo, ogni anno fa sognare milioni di visitatori con il suo fascino intramontabile e le sue ‘calli’...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi