Aneddoti & Curiosità

Napoleone a Villa Pisani a Stra e le novità del secolo dei lumi

Curiosità storiche
vasca-napoleone

Napoleone a Villa Pisani a Stra e le novità del secolo dei lumi

Villa Pisani a Stra, sulla riviera del fiume Brenta (Venezia), è un gioiello di arte ed architettura del XVIII e del XIX secolo.

Fatta costruire dai ricchissimi e potentissimi Almorò ed Alvise Pisani (eletto doge nel 1734) a partire dal 1720, è sicuramente considerata la regina delle Ville Venete, per l'ampiezza della struttura, i suoi decori e lo splendido giardino.

Alla caduta della repubblica di Venezia, i Pisani, pieni di debiti, nel 1807 la vendettero al vincitore, Napoleone Bonaparte, che la dette in dono al figliastro Eugene di Beauharnais, viceré d'Italia. Eugene, raffinato mecenate, commissionò una serie di lavori di ammodernamento che cambiarono l'aspetto di molte sale della residenza e del parco.

Napoleone soggiornò spesso nella villa e ancora oggi si può ammirare la sua stanza, con letto a baldacchino in stile impero. La stanza vicina è il bagno, dotato di vasca a pavimento e rubinetti, un vero lusso per l'epoca.

Il secolo dei lumi aveva portato novità anche nell'igiene personale, soprattutto nelle classi agiate. Al tramonto del XIX secolo, l'uso del bidet – un'invenzione tutta italiana, all'inizio diffusa soprattutto tra le cortigiane e, per questo, circondata da un'aura di peccaminosità e scostumatezza – cominciava ad affermarsi soprattutto in Francia in una ristretta cerchia sociale. Non era raro che le grandi amanti ricevessero in dono quell'accessorio, usato anche per lavande e forse anche in funzione contraccettiva.

Non tutti però approvavano quella pratica che eliminava gli effluvi naturali e lo stesso Napoleone esortava la prima moglie, Josephine de Beauharnais, a non lavarsi prima degli incontri d'amore.

Villa Pisani è inclusa nel nostro affascinante itinerario privato delle ville del Brenta… Comoda partenza da Piazzale Roma a Venezia, trasferimenti in auto o minivan e guida turistica a vostra completa disposizione per l'intera giornata! Oltre alla splendida Villa Pisani, il tour include anche la visita di Villa Foscari, detta La Malcontenta, e di Villa Widmann a Mira.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi