Aneddoti & Curiosità

L'antica sede dei Cavalieri di Malta a Venezia

Presenze illustri
Malta

L'antica sede dei Cavalieri di Malta a Venezia

Venezia fu sempre sede di ordini cavallereschi, in molti casi legati alle Crociate. Cavalieri Templari, Teutonici e di Malta erano quindi parte fondamentale del tessuto sociale.

Oggi non rimane quasi nulla di questo antico mondo medievale, ma vi sono ancora i cavalieri di Malta. Quest'ordine nasce col nome di Cavalieri dell'Ordine dell'Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme intorno alla prima metà del XI secolo. Con la caduta di Gerusalemme si rifugiarono a Rodi e infine a Malta all'inizio del ‘500, da cui furono cacciati da Napoleone nel 1798.

I Cavalieri dell'Ordine di San Giovanni sono attestati fin dal 1263 a Venezia, città in cui la comunità ottenne in seguito anche la concessione, da parte della Serenissima, di alcuni edifici e terreni che erano stati di proprietà dei Templari, da poco soppressi. La loro sede era costituita da un convento, una chiesa dedicata a San Giovanni Battista, un ospedale e una caserma (erano un ordine militare).

Dopo la caduta della Repubblica, nel 1806 il palazzo e la chiesa furono incamerati dal Demanio; nel 1841 l'imperatore d'Austria restituì all'Ordine la Chiesa e il Convento e ancora oggi i Cavalieri di Malta vi svolgono le loro attività di assistenzialismo e di filantropia.

Nell'antico ospedale dedicato a Santa Caterina sono stati rinvenuti affreschi trecenteschi con le storie della Santa titolare e la chiesa è stata riarredata con altari provenienti dalla demolita chiesa di San Geminiano; sull'altar maggiore è tornata la tela di Scuola Belliniana raffigurante il Battesimo di Cristo.

Volete scoprire altri inediti luoghi di Venezia o ascoltare storie e leggende proprio nei luoghi in cui si sono svolte? Grazie al nostro tour Your Own in Venice, potrete concordare con Francesca, la nostra brillante guida turistica che cura la rubrica ‘Aneddoti e Curiosità', un itinerario privato, in linea con i vostri interessi!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Le curiose leggende sulla nascita del radicchio trevigiano

radicchio_CC.Mon CEil
Lo sapevate che...

Lo sapevate che, secondo un antico detto popolare, il radicchio rosso sembra sia nato come dono che l'autunno fa all'inverno, per dare ...

Vedi

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi