Aneddoti & Curiosità

L’antico cimitero ebraico di Padova in via Weil

Curiosità storiche
cimitero-ebraico-padova

L’antico cimitero ebraico di Padova in via Weil

Padova vanta una delle università più antiche del mondo, fondata nel 1222 e aperta a tutti.

Tra il Duecento e il Trecento, i cittadini di religione ebraica qui avevano la possibilità di studiare fino ai massimi livelli…  Padova divenne quindi il centro di un’importante comunità, che sentì presto il bisogno di avere un luogo di sepoltura per i propri membri.

A Padova si trovano ben cinque cimiteri ebraici: il più antico e suggestivo è quello di via Weil, che è anche uno dei più antichi cimiteri ebraici in Europa!

Fondato nel XVI secolo, è stato utilizzato come luogo di sepoltura fino al XVIII secolo. Si trova fuori dalle mura medievali della città, protetto da bastioni cinquecenteschi. Nel 1653 fu ingrandito grazie a Salomone Marini, rabbino della ‘Università degli ebrei Portoghesi di Padova’.

Nel cimitero di via Weil sono sepolte anche personalità di rilievo, come Meir Katzenellenbogen, nato a Praga nel 1473 e morto a Padova nel 1565, autore dei ‘Responsa’; Rav Meir e il figlio Samuel, anche lui rabbino talmudista. Queste celebri sepolture richiamano ancor oggi visite da tutto il mondo. Vi sono anche le lapidi di figure molto care alla città patavina, tra qui quella di Abram Catalan, il medico padovano che, durante la peste del 1630-31, fu incaricato di vigilare sulle condizioni di vita nel ghetto e di prendere le misure necessarie per contenere il contagio, assieme ad altri tre medici ebrei.

Oggi il cimitero ebraico di via Weil è un luogo ricco di fascino nel cuore del centro storico di Padova... Cinto da antiche mura, si snoda in sentieri fiancheggiati da alberi secolari che conducono alle lapidi.

Siete curiosi di visitare questo affascinante cimitero? Chiedete alla nostra guida di includerlo nel vostro itinerario privato di Padova assieme ad altri celebri luoghi della città che desiderate visitare!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: La nascita del vetro tra storia e leggenda

vetro
Curiosità storiche

Ogni giorno siamo abituati ad aver a che fare con il vetro: beviamo da un bicchiere di vetro, ci proteggiamo in casa e in macchina graz...

Vedi

Venezia: Il cuore di pietra della Basilica di San Marco

cuore-erizzo
Opere e luoghi poco noti

Se siete in visita alla Basilica di San Marco e vi siete appena accomiatati dalla meravigliosa visione della Pala d’Oro (assolutament...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Venezia: Cosa vedere a Burano?

burano
Opere e luoghi poco noti

L’isola di Burano è un vero e proprio spettacolo per gli occhi e una grande emozione per il cuore: ogni anno migliaia di turisti si ...

Vedi

I post più letti

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Verona: La storia delle mura romane di Verona

porta-borsari
Curiosità storiche

Verona è sempre stata considerata una città di notevole importanza dal punto di vista militare: trovandosi allo sbocco della Valle de...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi