Aneddoti & Curiosità

Le iniziali nascoste di re Vittorio Emanuele sul ponte di Borgoloco

Curiosità storiche
ponte-borgoloco

Le iniziali nascoste di re Vittorio Emanuele sul ponte di Borgoloco

Durante la prima metà dell’800 Venezia fu una delle protagoniste del Risorgimento italiano contro la dominazione austriaca.

L’impero austriaco aveva un governo molto centralista ed attuava un pesante controllo sulla popolazione. La polizia, inoltre, si impegnava in tutti i modi a fermare i carbonari e i patrioti che cercavano di alimentare gli abitanti contro gli Asburgo.

Nonostante ciò, le società segrete prosperavano, trovando mezzi sempre più ingegnosi per divulgare le loro idee e mandare criptici messaggi alla popolazione. Uno degli esempi più interessanti di questi messaggi politici nascosti si trova sul ponte di Borgoloco, che unisce l’isola di Santa Marina con quella di santa Maria Formosa nel sestiere di Castello.

Se si guardano con attenzione le eleganti volute nella balaustra in ferro di questo ponte si può notare che non si tratta di cuori, ma di tre lettere: W E V, corrispondenti al motto Viva Vittorio Emanuele (re d’Italia).

Un altro modo per inneggiare a Vittorio Emanuele senza rischiare l’arresto da parte delle autorità austriache era gridare ‘Viva Verdi’ durante le rappresentazioni del celebre compositore alla Fenice; Verdi, infatti, era considerato un acronimo per dire ‘Viva Vittorio Emanuele Re D’Italia’, come si può vedere nelle scene iniziali del celebre film ‘Senso’ girate proprio nel celebre teatro dal regista Luchino Visconti.

Se siete interessati a scoprire altre curiosità su questa straordinaria città, vi suggeriamo di prenotare una visita guidata privata di Venezia… Aneddoti, luoghi e storie raccontati nei luoghi in cui si sono svolte!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Le curiose leggende sulla nascita del radicchio trevigiano

radicchio_CC.Mon CEil
Lo sapevate che...

Lo sapevate che, secondo un antico detto popolare, il radicchio rosso sembra sia nato come dono che l'autunno fa all'inverno, per dare ...

Vedi

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi