Aneddoti & Curiosità

Le Madonne vestite del Museo Diocesano di Venezia

Tradizioni popolari
madonna-vestita

Le Madonne vestite del Museo Diocesano di Venezia

Proprio dietro Piazza San Marco a Venezia, c'è un piccolo ma affascinante museo: il Museo Diocesano di Venezia. Sito all'interno dell'antico monastero di Sant'Apollonia, di cui conserva l'incredibile chiostro romanico - il più antico di Venezia - il museo Diocesano presenta una vasta collezione di oggetti di oreficeria sacra, nonché una pinacoteca costituita da opere provenienti da chiese distrutte o chiuse al culto.

Recentemente sono state nuovamente esposte al pubblico anche le cosiddette ‘Madonne vestite',  cioè delle statue della Vergine Maria, rappresentata da sola o con il Bambino, spesso ornate con abiti sontuosi e tessuti pregiati, molto diffuse nella laguna di Venezia.

Queste sculture, raramente eseguite interamente in legno, presentano una struttura a burattino, con le parti scoperte (viso e collo, mani, piedi) in legno e ben definite, mentre il resto del corpo è realizzato con un'armatura imbottita e di cartapesta. Queste statue erano spesso volute da una committenza popolare, che non si poteva permettere materiali più pregiati; inoltre, venendo utilizzate per processioni, richiedevano facilità di trasporto.

Moltissime Madonne vestite sono oggi purtroppo scomparse, in seguito alle soppressioni napoleoniche o perché considerate poco rispettose da molti patriarchi veneziani dell'800 e del ‘900, che le sostituirono con statue in marmo.

Fortunatamente nel Museo Diocesano di Venezia sono presenti alcuni esempi di tali Madonne, come la sontuosa Madonna del Rosario (seconda metà del Settecento) della chiesa di San Martino a Burano, la Madonna del popolo (prima metà del XVIII secolo, con aggiunte del XIX), proveniente da San Geremia e la seicentesca Madonna del Rosario di Santa Maria Elisabetta del Lido.

Se desideri visitare questo o altri affascinanti luoghi di Venezia con una visita guidata privata contattaci subito! Le nostre guide ti accompagneranno alla scoperta della città, rispondendo ad ogni tua curiosità e narrandoti molti interessanti aneddoti sui luoghi e i monumenti incontrati lungo il percorso.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: The Twin Bottles: l’arte dice NO alla plastica in mare

the_twin_bottles
Lo sapevate che...

Lo sapevate che nel Canal Grande di Venezia, nei pressi di Palazzo Ca' Vendramin Calergi ci sono due immense bottiglie accartocciate ch...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Il Vetro a Venezia: un’Arte ineguagliabile

vetro2
Curiosità storiche

Eccoci tornati all’incredibile storia del vetro. L’ultima volta ci eravamo lasciati con un importante quesito: come arrivò il vetr...

Vedi

Campagna Lupia: Il Casone di Valle Zappa: l’Olanda in laguna

casone_valle_zappa
Opere e luoghi poco noti

Se vi capita di passare per Campagna Lupia, fate una piccola deviazione perché qui si nasconde un piccolo gioiello, un pezzetto di Ola...

Vedi

I post più letti

Venezia: Quanto costa un giro in gondola?

gondola
Lo sapevate che...

Avete deciso di visitare Venezia e avete inserito nella lista di cose da fare un bel giro in gondola? Come darvi torto! A Venezia c’...

Vedi

Venezia: Il cuore di pietra della Basilica di San Marco

cuore-erizzo
Opere e luoghi poco noti

Se siete in visita alla Basilica di San Marco e vi siete appena accomiatati dalla meravigliosa visione della Pala d’Oro (assolutament...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi