Aneddoti & Curiosità

Le maschere del Carnevale di Venezia

Tradizioni popolari
Maschere-Carnevale-Venezia

Le maschere del Carnevale di Venezia

Nelle vetrine dei negozi o nelle bancarelle lungo le strade di Venezia si possono vedere migliaia e migliaia di maschere, dai colori e dalle forme più svariate… Purtroppo l'antica tradizione delle maschere è ormai quasi del tutto scomparsa: le maschere che vediamo oggi a Venezia sono quasi tutte prodotte all'estero, i laboratori artigianali sono rimasti davvero pochi!

Solo in questi rari laboratori possiamo davvero capire l'antico significato e l'origine delle maschere veneziane: un modo per abbandonare la vita razionale e seguire gli istinti primordiali… Per questo motivo le maschere tradizionale del Carnevale di Venezia non sono luccicanti e colorate, ma semplici, quasi surreali, in quanto avevano la funzione di rappresentare gli istinti più bassi. In passato, durante il carnevale di Venezia tutto era lecito: le case da gioco erano aperte 24 ore su 24, i teatri rappresentavano commedie licenziose ogni sera e in ogni palazzo le famiglie nobili facevano a gara nell'organizzare le feste più sfarzose. Il carnevale durava diversi mesi, da Natale a Pasqua, e quindi possibilità di sfogare gli istinti più bassi non mancavano di certo!

La maschera permetteva a chiunque di poter girare liberamente per la città senza essere riconosciuto: la privacy era assicurata! Quante avventure galanti si consumavano durante il carnevale….. Le prostitute non bastavano mai e le meretrici locali erano costrette a chiamare colleghe dalla terraferma!

Tra gli ‘avventurieri' più famosi del Carnevale non possiamo non citare Giacomo Casanova! Il libertino più famoso, e a volte ricercato, di tutta Venezia amava il Carnevale e i vizi ad esso collegati… Per conoscere la storia e i luoghi delle sue avventure galanti o per scoprire i vizi più segreti e stravaganti di Venezia vi consigliamo due tour di grande fascino ed originalità: Venezia libertina: itinerario privato a piedi tra vizi e segreti della Serenissima e Casanova Tour: itinerario privato alla scoperta dei luoghi di Casanova a Venezia… Scopri i due itinerari e contattataci per richiedere quello che preferisci!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: The Twin Bottles: l’arte dice NO alla plastica in mare

the_twin_bottles
Lo sapevate che...

Lo sapevate che nel Canal Grande di Venezia, nei pressi di Palazzo Ca' Vendramin Calergi ci sono due immense bottiglie accartocciate ch...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Il Vetro a Venezia: un’Arte ineguagliabile

vetro2
Curiosità storiche

Eccoci tornati all’incredibile storia del vetro. L’ultima volta ci eravamo lasciati con un importante quesito: come arrivò il vetr...

Vedi

Campagna Lupia: Il Casone di Valle Zappa: l’Olanda in laguna

casone_valle_zappa
Opere e luoghi poco noti

Se vi capita di passare per Campagna Lupia, fate una piccola deviazione perché qui si nasconde un piccolo gioiello, un pezzetto di Ola...

Vedi

I post più letti

Venezia: Quanto costa un giro in gondola?

gondola
Lo sapevate che...

Avete deciso di visitare Venezia e avete inserito nella lista di cose da fare un bel giro in gondola? Come darvi torto! A Venezia c’...

Vedi

Venezia: Il cuore di pietra della Basilica di San Marco

cuore-erizzo
Opere e luoghi poco noti

Se siete in visita alla Basilica di San Marco e vi siete appena accomiatati dalla meravigliosa visione della Pala d’Oro (assolutament...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi