Aneddoti & Curiosità

L'elezione del Doge della Repubblica di Venezia

Curiosità storiche
29-consiglio

L'elezione del Doge della Repubblica di Venezia

Se in questi giorni di campagna elettorale vi sembra che il sistema di voto italiano sia molto complicato, sentite un po' come veniva eletto il doge della Repubblica di Venezia!

Il Maggior Consiglio si radunava  e si mettevano in un'urna tante ballotte quanti  erano i consiglieri con più' di 30 anni; il consigliere più giovane si recava in Piazza  San Marco e prendeva con sé il primo fanciullo che  incontrava, il quale estraeva dall'urna una ballotta per ciascun consigliere e solo quei 30 a cui toccava la parola ‘elector' restavano nella sala. Le 30 ballotte venivano poi riposte nell'urna e solo 9 contenevano il biglietto; i 30 si riducevano così a 9, che si riunivano in una specie di conclave, durante il quale, con il voto favorevole di almeno 7 di loro, dovevano indicare il nome di 40 consiglieri.

Col sistema delle ballotte contenenti il foglietto i 40 venivano ridotti a 12; questi, con il voto favorevole di almeno 9 di loro, ne eleggevano altri 25, i quali venivano ridotti di nuovo a 9 che ne avrebbero eletto altri 45 con almeno 7 voti favorevoli. I 45, sempre a sorte, venivano ridotti a 11, i quali con almeno 9 voti favorevoli, ne eleggevano altri 41 che finalmente sarebbero stati i veri elettori del Doge.

Questi 41 si raccoglievano in un apposito salone dove ciascuno gettava in un'urna un foglietto con un nome. Ne veniva estratto uno a sorte e gli elettori potevano fare le loro eventuali obiezioni ed accuse contro il prescelto. Questi veniva poi chiamato a rispondere e a fornire le eventuali giustificazioni. Dopo averlo ascoltato si procedeva ad una nuova votazione; se il candidato otteneva il voto favorevole di almeno 25 elettori su 41, era proclamato Doge, se non si riuscivano ad ottenere questi voti si procedeva ad una nuova estrazione finché l'esito non risultasse positivo.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Verona: Villa Mosconi Bertani in Valpolicella

villa-mosconi-bertani
Curiosità storiche

Se siete appassionati di vino e storia, non potete perdervi la visita a Villa Mosconi Bertani in Valpolicella (provincia di Verona). Si...

Vedi

Venezia: La Sacrestia della chiesa di Santo Stefano

sacrestia-santo-stefano
Opere e luoghi poco noti

In uno dei campi più belli e assolati di Venezia sorge l’imponente chiesa di Santo Stefano, fatta edificare dai monaci Eremitani nel...

Vedi

Vicenza: Il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa

Ponte-degli-Alpini-Bassano
Curiosità storiche

Se i ponti sono la vostra passione non potete assolutamente perdere il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa, in Provincia di Vicenza...

Vedi

Venezia: Le barche della Laguna di Venezia

barche-veneziane
Tradizioni popolari

Chi arriva a Venezia per la prima volta pensa che i canali della città siano solcati solo dalle celebri gondole… In realtà ci sono ...

Vedi

I post più letti

Verona: Il Parco Sigurtà a Valeggio sul Mincio

sigurtà
Opere e luoghi poco noti

Il Parco giardino Sigurtà è un parco naturalistico di 60 ettari situato a Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, a circa 8 km d...

Vedi

Venezia: I graffiti degli antichi mercanti nel Fontego dei Tedeschi a Venezia

Fondaco_dei_Tedeschi
Curiosità storiche

Ogni palazzo che sorge lungo il Canal Grande ha una curiosità o un mistero da svelare... Dopo essere stato per circa due secoli il pal...

Vedi

Padova: Padova, l'Iliade, l'Eneide e l'Inferno di Dante

padova-antenore
Misteri & Leggende

Che cosa hanno in comune la città veneta di Padova e l'Inferno di Dante? All'apparenza nulla, ma se si scava nelle leggende medievali ...

Vedi

Venezia: La Scuola Grande di San Rocco a Venezia come set del film ‘Casanova'

Sala_Capitolo
Location cinematografiche

Nel 2005 a Venezia è stato girato il film ‘Casanova', diretto dal regista Lasse Hallström e interpretato dal compianto Heath Ledger...

Vedi