Aneddoti & Curiosità

L'imperatrice Sissi a Venezia

Presenze illustri
Sissi

L'imperatrice Sissi a Venezia

L'imperatrice Sissi (1837-18989), moglie dell'imperatore d' Austria Francesco Giuseppe d'Asburgo, è rimasta nell'immaginario collettivo come donna bellissima e affascinante, grazie anche a fortunate trasposizioni televisive della sua vita.

In realtà le sue vicende biografiche non furono così romantiche come le versioni cinematografiche ci hanno voluto far credere: la giovane imperatrice odiava il suo ruolo e la vita di corte e quando poteva, scappava da Vienna per lunghi viaggi.

Sissi visse anche a Venezia per sette mesi tra il 1862 e il 1863, ma era un luogo che non amò mai. Descriveva gli Italiani come persone rozze e volgari e si può dire che l'antipatia fosse reciproca, visto che i Veneziani odiavano il regime austriaco e già nel 1848 vi era stata una rivolta e un ritorno alla Repubblica di San Marco, ma solo per 16 mesi.

Malata di idropisia, Sissi passò i suoi sette mesi veneziani rinchiusa nel Palazzo Reale, un tempo sede dei Procuratori di San Marco, dove furono allestite delle nuovo stanze seguendo i suoi gusti.

Ancora oggi, visitando il Museo Correr in Piazza San Marco a Venezia, si possono vedere gli appartamenti di Sissi, tra cui la sua stanza da toeletta, decorata con mughetti e fiordalisi dipinti (i fiori preferiti dall'imperatrice) e con al centro del soffitto la raffigurazione della Dea protettrice delle arti, un ritratto di Sissi.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi