Aneddoti & Curiosità

L’isola del Maltempo a Dolo

Opere e luoghi poco noti
mulini-dolo

L’isola del Maltempo a Dolo

Lungo le rive del Brenta, il fiume che collega Padova a Venezia, vi sono diversi gioielli da scoprire… Uno di questi è l’isola del Maltempo a Dolo! Si tratta della più antica città chiusa dai due rami del Brenta: le frequenti inondazioni causate dalle piene del fiume diedero il nome alla zona.

All’interno dell’isola tutt’oggi possiamo ammirare lo squero e gli antichi molini.

Lo squero era l’antico cantiere, o scalo coperto, dove trovavano ricovero le imbarcazioni che transitavano lungo il Brenta, trainate controcorrente con l’ausilio di cavalli: è costituito da un tetto a capanna, con capriate, sorretto da dieci pilastri in mattoni.

Nelle immediate vicinanze dello squero trovavano posto le attività artigiane collegate ad esso collegate, come botteghe per la costruzione di remi, forcole, … La presenza della ‘Calle dei Calafati’ è un’ulteriore conferma della vocazione dell’isola. I calafati, infatti, erano operai addetti al calafataggio delle imbarcazioni, un’operazione che serviva a rendere impermeabile il fasciame o il rivestimento dei ponti delle barche, utilizzando stoffa catramata per riempire le commessure tra le tavole degli scafi di legno o cianfrinando le lamiere degli scafi metallici.

I molini, costruiti nel XVI secolo, comprendono in totale 12 ruote e furono la più importante risorsa economica della Repubblica di Venezia: inizialmente in uso alle famiglie nobiliari, successivamente passati nelle mani dello Stato, essi sono stati recentemente restaurati ad opera di privati cittadini e sono ad oggi adibiti a bar o ristoranti.

Se non riuscite a raggiungere Dolo, anche a Venezia si trovano alcuni antichi squeri… Il più famoso è sicuramente quello di San Trovaso, incluso nel nostro tour Visita Guidata alle Gallerie dell’Accademia e passeggiata Venezia insolita!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: La tragica leggenda del Cuore della Scuola Grande di San Marco

cuore-scuola-scuola-grande-san-marco
Misteri & Leggende

Nelle millenarie pietre di Venezia troviamo raccontate incredibili e affascinanti storie, leggende e memorie che si nascondono in ogni ...

Vedi

Venezia: Gli occhiali: un’origine tutta veneziana

occhiali
Curiosità storiche

Le prime lenti della storia presero forma in una delle isole più famose della laguna veneziana, l’isola di Murano dove nel 1100, la ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Venezia: La casa del cammello nel Sestiere di Cannaregio

palazzo-mastelli
Curiosità storiche

Se fate un giro nel Sestiere di Cannaregio potreste imbattervi in un cammello, ovviamente non in un cammello in carne ed ossa, ma raffi...

Vedi

I post più letti

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi

Padova: L’oratorio di San Giorgio

oratorio-san-giorgio-padova
Opere e luoghi poco noti

Padova è famosa in tutto il mondo per la Cappella degli Scrovegni, affrescata con incredibile maestria dal grande pittore Giotto all...

Vedi

Verona: Il balcone di Giulietta a Verona

balcone-giulietta-verona
Presenze illustri

Quando si vista la splendida città di Verona, una delle tappe obbligatorie è senz’altro la casa di Giulietta, il personaggio reso i...

Vedi

Venezia: Il Trono di Attila nell'isola di Torcello a Venezia

Trono_Attila
Misteri & Leggende

Torcello, la prima delle isole di Venezia ad essere abitata, è ricca di leggende e storie curiose, come quella del trono di Attila, il...

Vedi