Aneddoti & Curiosità

L’oratorio di San Giorgio

Opere e luoghi poco noti
oratorio-san-giorgio-padova

L’oratorio di San Giorgio

Padova è famosa in tutto il mondo per la Cappella degli Scrovegni, affrescata con incredibile maestria dal grande pittore Giotto all’inizio del Trecento con scene dei Vangeli.

La città patavina, però, ospita anche un altro meraviglioso oratorio, meno conosciuto ma altrettanto meritevole di una visita: l’oratorio di San Giorgio.

Fatto costruire dal marchese di Soragna Raimondino Lupi nella seconda metà del Trecento, come cappella sepolcrale per la sua famiglia, è stato completato dopo la sua morte dal nipote Bonifacio Lupi nel 1384.

L’edificio somiglia molto alla più famosa Cappella degli Scrovegni… La facciata, a capanna con mattoni a vista, è decorata da tre bassorilievi con San Giorgio che uccide il drago e lo stemma del lupo rampante della famiglia Lupi di Soragna; l’interno prevede una struttura ad un’unica aula con volta a botte. Il soffitto è dipinto con un cielo stellato attraversato da fasce con motivi floreali, dove sono inseriti busti di santi e cinque tondi per fascia con i simboli degli Evangelisti, dei Profeti e dei Dottori della Chiesa. Le due pareti di lato sono divise in due fasce sovrapposte: a sinistra sono raffigurate scene della Vita di San Giorgio, a destra scene della Vita e martirio di Santa Caterina d’Alessandria (in alto) e di Santa Lucia (in basso). La controfacciata presenta scene dell’Infanzia di Cristo; la parete di fondo è dominata da una grande Crocefissione, sovrastata da un’Incoronazione di Maria tra cori angelici.

Questo ciclo pittorico si pone come importante ponte tra la grande tradizione trecentesca e i successivi sviluppi rinascimentali: in questi affreschi infatti convivono la potenza espressiva di Giotto e l’atmosfera cortese del Gotico internazionale, mentre i volti e i caratteri sono impregnati di un forte realismo.

Su richiesta, la visita all’Oratorio di San Giorgio può essere inserita nell’itinerario del nostro PADOVA URBS PICTA: visita guidata ai luoghi candidati a Patrimonio Mondiale dell’Unesco, tour privato della città patavina interamente personalizzabile in base alle vostre esigenze.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi