Aneddoti & Curiosità

Mozart a Venezia

Presenze illustri
mozart

Mozart a Venezia

Non c’è alcun dubbio nell’affermare che Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo 1756-Vienna 1791) sia stato uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi… Non c’è quindi da stupirsi se, tra i suoi viaggi, sia annoverata anche Venezia, uno dei centri musicali più importanti al mondo nel ‘700.

Wolfgang Amadeus Mozart giunse a Venezia l’11 febbraio 1771, insieme al padre Leopold e alla sorella, e vi rimase fino al 12 marzo, ospiti della famiglia Wider in una casa vicino a campo San Fantin, sul ponte dei barcaroli.

Qualche anno prima, la casa in cui la famiglia Mozart risiedette era stata al centro di un grosso scandalo: il proprietario, Francesco Faletti conte di Castelman, controllava una serie di attività illecite nella zona, teneva nella sua casa un postribolo e addestrava i nobili a diventare bari, tanto che nel 1752 fu bandito dallo stato veneziano a rischio della pena capitale.

Nel 1771, Ca’ Faletti era senz’altro tornata ad essere una casa rispettabile, ma sicuramente la torbida storia del conte di Castelman dovette colpire la fervida immaginazione del giovane Wolfgang… La figura del protagonista del Don Giovanni richiama moltissimo quella del Faletti!

Se siete sulle tracce degli illustri personaggi del passato che hanno vissuto o soggiornato a Venezia, vi consigliamo di leggere i post della categoria ‘Presenze Illustri’… Potrete trovare numerosi spunti per organizzare un’inedita visita guidata di Venezia!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi