Aneddoti & Curiosità

San Giuseppe e la Festa del papà a Venezia

Opere e luoghi poco noti
Tiepolo_Nativit-

San Giuseppe e la Festa del papà a Venezia

Il 19 marzo è il giorno della festa del papà nonché il giorno in cui si festeggia San Giuseppe, il ‘papà' appunto di Gesù.

Ci sono innumerevoli rappresentazioni della Natività di Cristo ma in esse San Giuseppe ha sempre un ruolo marginale e poco importante. Esiste però a Venezia un'incredibile eccezione: si tratta di un dipinto del famoso pittore settecentesco Giovanbattista Tiepolo, che rappresenta appunto la nascita di Gesù.

Nel quadro, infatti, è San Giuseppe a tenere il bambino e a cullarlo amorevolmente, proprio come un bravo papà, e il Santo viene aiutato da due piccoli angioletti, che stanno preparando i rotoli di stoffa per fasciarlo.

Quest'incredibile opera ornava un altare nella chiesa di San Zulian alle Mercerie di Rialto, proprio dedicata a San Giuseppe. Quando la chiesa divenne parte della parrocchia di San Marco all'inizio dell'800, il quadro del Tiepolo fu trasferito nella piccola chiesetta di San Teodoro che si trova accanto alla sacrestia della basilica. Pochi anni fa il patriarca Scola (ora arcivescovo di Milano e ‘papabile' successore di Benedetto XVI) lo scelse per decorare la nuova cappella allestita all'interno del palazzo patriarcale, dove si trova ancora adesso.

Per visitare il Palazzo dei Patriarchi di Venezia, imponente edificio neoclassico a sinistra della medievale Basilica di San Marco, è necessario contattare l'ufficio della Pastorale per il turismo della Curia di Venezia.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi