Aneddoti & Curiosità

Le stanze di Vittorio Emanuele II nella Villa Pisani a Stra

Presenze illustri
savoia-villa-pisani

Le stanze di Vittorio Emanuele II nella Villa Pisani a Stra

Villa Pisani è uno dei più significativi esempi di villa veneta della Riviera del Brenta…

Costruita a partire dal 1721, su progetto di Gerolamo Frigimelica, per celebrare l'elezione a doge di Alvise Pisani, la villa fu venduta dalla famiglia Pisani a Napoleone Bonaparte nel 1808; nel 1814 passò agli Asburgo e nel 1866 divenne proprietà dello Stato Sabaudo. Dal 1947 è un museo che comprende pregevoli collezioni di mobilio, tappezzerie, stucchi e opere pittoriche (tra le altre ricordiamo opere di Giambattista Tiepolo, Giuseppe Zais, Jacopo Aimigoni), senza considerare il meraviglioso giardino, che comprende al suo interno il celebre labirinto.

L'enorme villa comprende più di 30 sale, tra cui vi sono anche le due cosiddette Sale Savoia, così denominate dopo il riallestimento che le destinava ad accogliere il soggiorno del Re d'Italia Vittorio Emanuele II.

La prima sala ospitò la celebre Contessa Mirafiori, cioè Rosa Vercellana, che nel 1847, a soli 14 anni, divenne l'amante dell'allora ventisettenne re di Piemonte Vittorio Emanuele; Rosa rimase al fianco del re per tutta la vita… Lui arrivò anche a sposarla con nozze morganatiche (cioè i loro figli erano esclusi dalla successione dinastica) nel 1869.

Nella sala possiamo ammirare l'arredo originale del XIX secolo, costituito da mobili in ciliegio e da una splendida tappezzeria (recentemente restaurata) in color crema con motivi floreali. Al centro della sala troneggia una copia del celebre abito in pesante raso rosa che ‘la bella Rosin' (così chiamata in dialetto piemontese), indossò in una delle rare foto con il marito- re.

Nella Sala di Vittorio Emanuele II è sopravvissuto il mobilio originale del XVIII secolo; le tappezzerie sono invece state sostituite da fedeli copie delle originali. Interessante il letto a baldacchino decisamente corto per gli standard moderni…

Villa Pisani, e le sale che hanno visto consumarsi questa appassionata storia d'amore, è inclusa tra le visite del nostro affascinante itinerario guidato con partenza da Venezia per scoprire alcune delle più belle dimore adagiate lungo la splendida Riviera del Brenta.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi