Aneddoti & Curiosità

La statua miracolosa della Madonna dell'Orto a Venezia

Opere e luoghi poco noti
Madonna_dellOrto

La statua miracolosa della Madonna dell'Orto a Venezia

Nel Sestiere di Cannaregio, lontano dalla confusione delle classiche mete turistiche, c'è la bellissima Chiesa di San Cristoforo, edificata  nel corso del XIV secolo come monastero. A Venezia, però, nessuno la chiama mai San Cristoforo…

Là vicino abitava lo scultore Giovanni de Santi, che su committenza del parroco di Santa Maria Formosa, aveva scolpito una statua della Vergine, che però fu rifiutata.

Lo scultore sistemò provvisoriamente nell'orto della propria casa la statua di pietra incompiuta. Di lì a poco la moglie dello scultore si accorse che la statua emanava strani bagliori durante la notte: la notizia si diffuse presto in tutta la città e il luogo divenne meta di pellegrinaggi. In seguito al verificarsi di alcuni miracoli e al conseguente aumento della venerazione popolare, le autorità indussero il De Santi a spostare la statua all'interno della sua casa o di una chiesa per evitare forme improprie di culto.

L'artista la vendette dunque alla Scuola di San Cristoforo (che aveva sede nell'omonima chiesa), per l'ingente somma di 150 ducati. Così il 18 giugno del 1377 la statua venne solennemente trasportata in chiesa…

Nel 1414 il Consiglio dei Dieci concesse alla chiesa l'uso ufficiale del nome ‘Madonna dell'Orto', come peraltro ormai già consolidato a livello popolare.

Se volete visitare questa splendida chiesa in compagnia della nostra Francesca, guida turistica autorizzata di Venezia ed autrice della rubrica Aneddoti e Curiosità, potete inviarci una richiesta compilando il seguente form: Francesca organizzerà un itinerario su misura per voi, svelandovi molte altre curiosità su Venezia e i suoi monumenti!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi