Aneddoti & Curiosità

L'affresco del ‘Trionfo dell'eloquenza' nel Palazzo Sandi a Venezia

Opere e luoghi poco noti
palazzo-sandi

L'affresco del ‘Trionfo dell'eloquenza' nel Palazzo Sandi a Venezia

Nel sestiere di San Polo a Venezia sul Canal Grande c'è un piccolo palazzo gotico costruito dall'antica famiglia Tiepolo ed acquistato successivamente dai Sandi, famiglia che acquisì il titolo di patrizi veneziani nel corso del ‘700.

Per celebrare l'acquisita nobiltà, nel 1724, i nuovi proprietari commissionarono a Giambattista Tiepolo un affresco in un salone del loro palazzo… Tiepolo realizzò ‘il trionfo dell'eloquenza'; la tematica del dipinto è mitologica e gli episodi rappresentati sono ‘Anfione costruisce le mura di Tebe con la forza della musica', ‘Bellerofonte e la Chimera', ‘Ercole Gallico', ‘Orfeo ed Euridice'.

Il fregio monocromo che circonda il dipinto rappresenta invece ‘Umanità primitiva', cioè gli uomini in lotta fra loro nello ‘stato di natura'. Per uscire da tale stato è necessaria la forza dell'eloquenza e del diritto (non a caso i committenti erano avvocati), secondo una filosofia portata avanti, tra gli altri, da Thomas Hobbes.

Anche se si tratta del primo affresco su soffitto di Tiepolo il risultato è grandioso e all'altezza dei suoi successivi capolavori: le figure sono scorciate dal basso contro il cielo in pose teatrali, con vesti leggere e svolazzanti.

Palazzo Tiepolo Sandi è attualmente sede dell'Associazione nazionale costruttori edili (ANCE).

Se desiderate ammirare altre opere di Giambattista Tiepolo a Venezia, vi consigliamo una visita a Ca' Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano: le nostre guide sapranno mostrarvi le numerose sale affrescate da questo grande artista e fornirvi un inquadramento storico artistico sui suoi eccezionali lavori!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi