Aneddoti & Curiosità

Un Museo tra le Nuvole a Cortina d’Ampezzo

Misteri & Leggende
Museo-delle-Nuvole-Monte-Rite-a-Cibiana

Un Museo tra le Nuvole a Cortina d’Ampezzo

Se da Cortina d’Ampezzo arrivate in cima al Monte Rite a 2181 metri, vi stupirà trovare tra le nude rocce dolomitiche, un Museo che proprio per la sua straordinaria posizione ad alta quota, è chiamato ‘Museo nelle Nuvole’ ed è il più alto d’Europa!

Il museo ha sede in un vecchio fortino di difesa scoperto dal celebre alpinista Reinhold Messner durante una delle sue esplorazioni. Affascinato dal panorama mozzafiato offerto da questa vetta, decise di dare nuova vita a questo bunker in rovina fondando un museo che avrebbe fatto parte del suo grande progetto, il ‘Messner Mountain Museum’ dedicato all’elemento ‘roccia’. Questo fortino, sorto tra le rocce per opera dei soldati italiani nell’Ottocento in difesa contro l’impero Austro-ungarico, subì una parziale distruzione da parte degli austriaci che avevano occupato il Monte Rite durante la Prima Guerra Mondiale. Durante il secondo conflitto i resti della piccola fortezza diedero rifugio ai partigiani. Finita la guerra, fu lasciato a sé stesso cadendo in rovina.

Oggi il fortino, grazie al prezioso lavoro del grande alpinista, ospita un’incredibile esposizione che racconta la storia dell’esplorazione e dell’alpinismo dolomitico. Il cuore del museo è la galleria della navata centrale dove sono esposti dipinti ed opere provenienti dalla collezione di Reinhold Messner che rappresentano le Dolomiti dall’Ottocento fino ai giorni nostri. Nelle altre stanze invece, è conservato tutto ciò che è stato rinvenuto durante le varie esplorazioni del territorio circostante tra cui oggetti di alpinismo provenienti dalle prime ascensioni, minerali, foto e reperti antichissimi come resti degli orsi delle Caverne di Conturines in Alto Adige, fossili di conchiglie di 250 milioni di anni fa e altri interessanti reperti a ricordo di quelle che furono barriere coralline in un mare tropicale.

Ma se pensate di aver già ammirato i più bei panorami montani, vuol dire che non siete ancora saliti nelle torrette di vetro del MMM Dolomites! Infatti, dove erano le antiche postazioni dei cannoni del fortino, sono stati ricavati tre punti di osservazione protetti da ardite cupole in vetro, dai quali è possibile spaziare lo sguardo su tutte le cime che circondano il Monte Rite: il monte Schiara, monte Agner, Cimon della Pala, monte Civetta, Marmolada, monte Pelmo, Tofana di Rozes, Sorapis, Antelao e le Marmarole…vi sembrerà di perdervi tra la luce cristallina delle Dolomiti e un mare di bianche nuvole!

Il Messner Mountain Museum Dolomites è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00 in giugno e da metà settembre, dalle 10.00 alle 18.00 da luglio a metà settembre.

Se per raggiungere il Museo delle Nuvole potrete fare affidamento ai soli vostri piedi (non preoccupatevi: c’è anche il servizio navetta!) con Venetoinside potrete raggiungere comodamente Cortina d’Ampezzo con un’escursione giornaliera privata direttamente da Venezia. Ora armatevi di scarponi e venite a scoprire le meraviglie delle nostre Dolomiti!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

I post più letti

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi