Aneddoti & Curiosità

Perché si dice Rosso Tiziano?

Modi di dire
rosso_tiziano

Perché si dice Rosso Tiziano?

Ricordate la sensuale ‘Venere di Urbino’ o l’elegante ‘Donna allo specchio’ di Tiziano Vecellio? Ecco, focalizzatevi sul colore rosso con cui riveste i suoi soggetti, noterete che si tratta di una varietà calda, succosa e squillante talmente unica e ricercata che ha preso il nome del suo più abile utilizzatore: rosso Tiziano.

Il rosso Tiziano è una particolare tinta di rosso-arancio molto caldo e dorato che donava ai quadri dell’autore un’atmosfera calda e sensuale. Battezzando questa nuance con il nome del suo inventore, Tiziano, si è voluto celebrare la genialità di questo artista innovativo e poliedrico che grazie alla sua scuola, offrì una valida alternativa allo stile di Michelangelo ottenendo grandi e varie commissioni dai nobili dell’epoca. Ma la sua particolare tonalità di rosso non colpì solo i molti grandi artisti del periodo Rinascimentale, ma anche le dame dell’epoca che si tingevano e decoloravano i capelli cercando di eguagliare l’effimera bellezza delle donne presenti nelle sue meravigliose opere. Donne semplici ma eleganti, caratterizzate da una pelle lattea e da capelli biondo-ramati che esprimevano grande femminilità, raffinatezza e sensualità.

Ancora oggi il colore rosso Tiziano è molto apprezzato e assai in voga tra il genere femminile in quanto riesce a valorizzare fortemente la femminilità di ogni donna.

Se nel frattempo state valutando di cambiare la tonalità dei vostri capelli, non perdetevi la nuova ed esclusiva mostra al Palazzo Ducale di Venezia ‘Da Tiziano a Rubens. Capolavori da Anversa e da altre collazioni fiamminghe: un’occasione unica per ammirare due inestimabili opere di Tiziano Vecellio che dopo centinaia d’anni tornano a casa. Acquista online il tuo biglietto per il Palazzo Ducale, la mostra è inclusa nel prezzo del biglietto!

 

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

Venezia: Perché si dice Rosso Tiziano?

rosso_tiziano
Modi di dire

Ricordate la sensuale ‘Venere di Urbino’ o l’elegante ‘Donna allo specchio’ di Tiziano Vecellio? Ecco, focalizzatevi sul...

Vedi

Cortina D'ampezzo: Un Museo tra le Nuvole a Cortina d’Ampezzo

Museo-delle-Nuvole-Monte-Rite-a-Cibiana
Misteri & Leggende

Se da Cortina d’Ampezzo arrivate in cima al Monte Rite a 2181 metri, vi stupirà trovare tra le nude rocce dolomitiche, un Museo che ...

Vedi

I post più letti

Venezia: Quanto costa un giro in gondola?

gondola
Lo sapevate che...

Avete deciso di visitare Venezia e avete inserito nella lista di cose da fare un bel giro in gondola? Come darvi torto! A Venezia c’...

Vedi

Venezia: Il cuore di pietra della Basilica di San Marco

cuore-erizzo
Opere e luoghi poco noti

Se siete in visita alla Basilica di San Marco e vi siete appena accomiatati dalla meravigliosa visione della Pala d’Oro (assolutament...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi