Museo del Precinema - Padova

Oggi il cinema è uno svago che coinvolge abitualmente grandi e piccini. Ma vi siete mai chiesti come fosse il cinema… prima del cinema? Visitate il Museo del Precinema a Padova e troverete le risposte a tutte le vostre domande! 

Ospitato nel quattrocentesco Palazzo Angeli in Prato della Valle, il Museo del Precinema espone la collezione privata della direttrice Laura Minici Zotti: vetri da proiezione, lanterne magiche, dipinti a mano del Settecento e dell’Ottocento, giochi ottici, antiche macchine fotografiche ed altri strumenti che raccontano, per l’appunto, la storia del precinema.

Venite a scoprire uno dei più originali musei di Padova, un viaggio nel tempo attraverso l’affascinante mondo della riproduzione visiva dal Settecento fino alla nascita del cinema moderno. 

In questa pagina troverete tutte le informazioni utili per organizzare al meglio la vostra visita al Museo del Precinema, compresa la possibilità di acquistare il vostro biglietto comodamente online!

Biglietto

  • Scegli data della visita e numero di biglietti. Ti ricordiamo che la data è indicativa: in caso di necessità, potrai utilizzare il biglietto in una data a tua scelta, inclusa negli orari e nei giorni di apertura del Museo del Precinema. 
  • Inserisci i dati anagrafici e verificane la correttezza: una volta effettuato il pagamento, la prenotazione non potrà più essere modificata, cancellata o rimborsata. 
  • Effettua il pagamento tramite carta di credito.  
  • Il voucher potrà essere scaricato nella pagina di conferma prenotazione e ti verrà anche inviato via email. Fai attenzione ad inserire un indirizzo di posta elettronica valido.
  • Il voucher è l'unico documento riconosciuto e dev’essere presentato in formato cartaceo o elettronico su dispositivi mobili. Non sarà consentito l’accesso a chi è sprovvisto del voucher.
  • Ricordati di leggere le info importanti
Prenota una visita
Scegli una data

Seleziona una data indicativa per il tuo biglietto di ingresso. Tieni presente che, se ne avrai necessità, potrai comunque utilizzarlo anche prima o dopo la data indicata.

Inserisci i dati
Prezzo totale
0,00
Info importantiInfo importanti

Informazioni importanti

Il voucher che riceverete al termine della prenotazione online, dovrà essere presentato alla biglietteria del Museo del Precinema in formato cartaceo o in formato elettronico su dispositivi mobili, affinché venga convertito nel biglietto d'ingresso.

La data inserita al momento della prenotazione è indicativa: il biglietto è a data aperta pertanto, in caso di necessità, potrete utilizzarlo in una giornata diversa da quella presente nel voucher, purché inclusa nel periodo di apertura del Museo del Precinema.

 

MUSEO DEL PRECINEMA: ORARI

Apertura: tutti i giorni, tranne il martedì

Orario: dalle ore 10.00 alle ore 16.00 (ultimo ingresso alle ore 15.00)

Chiusure: tutti i martedì, 1 gennaio, Pasqua, 25 aprile, 1 maggio, tutto il mese di agosto, 24-25-26 e 31 dicembre

 

MUSEO DEL PRECINEMA: BIGLIETTI E PREZZI 

Intero: € 6,00 

* Ridotto: € 4,00 (minori di 18 anni, portatori di handicap, over 65, PadovaCard, TouringClub, FAI, Carta Giovani, Assointesa, Studiare a Padova CARD). 

* Gratuito: minori di 5 anni, Icom, TouringClub Junior

 

REGOLAMENTO

Deposito borse e oggetti: borse voluminose, zaini, ombrelli ed eventuali altri oggetti che, a giudizio del personale dello staff, non possono essere introdotti nei percorsi espositivi, devono essere lasciati negli spazi predisposti a questo scopo. Il deposito è gratuito.

Oggetti vietati: è vietata l’introduzione nelle sale espositive di oggetti in vetro, oggetti contundenti, armi di qualsiasi tipologia, bombolette spray e oggetti ritenuti pericolosi e che possono arrecare danno a cose e persone

Fumo: all’interno del museo è vietato fumare, sigarette elettroniche comprese

Animali: non è consentito l’ingresso agli animali, con la sola eccezione di animali di piccola taglia che possono accedere solo se portati in braccio o in borsa e ai cani guida per non vedenti. L’eventuale accesso di animali è comunque ad esclusivo onere dei padroni che si assumono la piena responsabilità degli eventuali danni cagionati.  

Cibi e bevande: per ragioni di igiene e di sicurezza delle opere e degli spazi, non è possibile mangiare o bere nelle sale espositive.

Riprese fotografiche/video: è possibile scattare fotografie rigorosamente senza utilizzare il flash. È possibile ottenere immagini digitali o effettuare servizi fotografici professionali, riprese cinematografiche e televisive presentando specifica richiesta di autorizzazione.

Telefoni cellulari e altri dispositivi mobili: nelle sale espositive si prega di silenziare la suoneria e l’audio di cellulari e altri dispositivi mobili, il cui uso deve essere limitato alle emergenze.

Personale: il personale di sorveglianza è a disposizione dei visitatori per indicazioni di carattere generale sulla collezione esposta ed è inoltre responsabile della sicurezza delle opere e del buon andamento della visita: le indicazioni e le prescrizioni del personale di sorveglianza devono perciò essere attentamente seguite.

Fruizione delle opere: i visitatori devono osservare gli oggetti esposti da debita distanza, senza avvicinare oggetti che potrebbero danneggiare le opere esposte. Con la guida di un membro dello staff è possibile interagire con alcune opere per vederne il funzionamento.

 

MUSEO DEL PRECINEMA: DOVE SI TROVA
Prato della Valle 1/A
Padova - Palazzo Angeli

 

Descrizione

Il Museo del Precinema di Padova è sicuramente uno tra i più originali musei italiani ed unico nel suo genere; fondato nel 1998 da Laura Minici Zotti, questa splendida Wunderkammer vi farà conoscere la storia del cinema e vi permetterà di scoprire quel meraviglioso mondo fatto di lanterne magiche ed altri particolari strumenti che hanno portato all’invenzione del cinema moderno. 

Ma chi era Laura Minici Zotti? Una pittrice… fino a quando, rovistando tra gli scatoloni abbandonati nella soffitta della sua casa veneziana, trova una lanterna magica. Questo strumento meraviglioso e sconosciuto, in grado di proiettare immagini su piccoli vetri inseriti al suo interno, accende in lei una vera e propria passione, che la porterà a girare il mondo come collezionista ed esperta lanternista. Ed è per trasmettere agli altri questa sua grande passione che decide di fondare il Museo del Precinema, un’esposizione che vi permetterà di ammirare la sua collezione personale ed entrare, in punta di piedi, nel suo mondo…

Visitare questo museo significa intraprendere un meraviglioso viaggio nel tempo che, partendo dall’invenzione del cinematografo dei Fratelli Lumière avvenuta nel 1895 – ed è esattamente da quel momento che si potrà parlare di cinema vero e proprio – vi porterà a ritroso lungo un arco di vari secoli. I due punti cardine dell’esposizione restano la storia delle macchine della visione ma soprattutto la visione popolare e le forme di spettacolo ottico che, pian piano, hanno portato all’invenzione del Cinema. E l’antico Palazzo Angeli a Padova, in Prato della Valle, rappresenta la location perfetta dove custodire strumenti, vetri da proiezione, dipinti a mano originali del ‘700 e dell’800 ed altre preziose testimonianze. 

Il percorso espositivo prevede una sezione dedicata al ‘MONDO NUOVO’, uno strumento di intrattenimento popolare diffusosi nel XVIII secolo che permetteva la proiezione di vedute ottiche, una raccolta di strumenti e giochi visivi stampati su carta e colorate a mano, retroilluminate da una candela. 

In mostra anche alcuni strumenti di carattere ludico che incantavano i bambini in epoca vittoriana come il TAUMATROPIO (oggetto formato da un dischetto a cui sono legati due fili: tirandoli, il dischetto ruota velocemente e, per il principio della persistenza della visione, i disegni raffigurati sulle due facce del dischetto, appaiono contemporaneamente) e apparecchi più ingegnosi come il FENACHISTOSCOPIO (apparecchio composto da due dischi, uno con delle figure e l’altro dotato di fessure che, grazie ad un movimento simultaneo, riescono a dare l’illusione di un’immagine in movimento).

L’esposizione continua con un’area riservata alla FOTOGRAFIA, dov’è possibile osservare le immagini inserite nel megaletoscopio, lo strumento realizzato da Carlo Ponti nel 1864 per visualizzare fotografie. Si prosegue poi con il settore dedicato alla STEREOSCOPIA in cui si trovano stereoscopi d’epoca, a colonna o portatili, muniti di immagini fotografiche che appaiono tridimensionali. 

Ampio spazio viene dato allo strumento ‘principe’ del Museo del Precinema, la LANTERNA MAGICA, realizzata verso la metà del 1600, antenata del proiettore cinematografico. Si tratta di uno scatolone con vetri dipinti al posto dell’obiettivo e una candela come fonte luminosa che, grazie alle sue proiezioni di immagini fantastiche e reali su un apposito schermo o su una parete bianca, entusiasmava gli spettatori all’interno di una stanza buia. Con il passare del tempo lo strumento si perfezionò e le immagini, inizialmente fisse, arrivarono a muoversi grazie all’utilizzo di più lastre di vetro che scorrevano l’una sull’altra. Stava nascendo la cinematografia!
Visitando il museo in Prato della Valle potrete ammirare diversi modelli di lanterne magiche, alcuni molto pregiati come la lanterna tripla di J.H. Steward e la lanterna ‘The Pettibone’ di produzione americana. All’interno di una bacheca sono esposte anche alcune carinissime lanternine giocattolo in latta verniciata insieme alle coloratissime Lanterne Salon realizzate in Francia. 

Al Museo del Precinema, la collezione Minici Zotti raccoglie, accanto agli apparecchi da proiezione, migliaia di vetri databili dalle metà del XVIII e gli inizi del XX secolo. Si tratta di vetri dipinti, vetri ‘a movimento’ dai quali si ottengono divertenti animazioni, incisioni riportate su vetro e fotografie colorate a mano. 

Infine, potrete osservare alcuni antichi STRUMENTI MUSICALI, un TEATRO DI OMBRE GIAVANESI di fine Ottocento e la ricostruzione di una CAMERA OSCURA.

© Insidecom Tour Operator
(autorizzazione n° 62027 del 09/07/12 con determinazione n° 2052/2012)