‘Paparazzi. Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi’

Una mostra fotografica per raccontare la nascita e l’evoluzione del fotogiornalismo

Dal 06 ottobre 2018 al 03 febbraio 2019

paparazzi-vicenza
Prodotti acquistabili
Tour & Attività Taxi & Transfer

Dopo la prima presentazione alla Fondazione CAMERA di Torino, dal 6 ottobre 2018 al 3 febbraio 2019 arriva a Vicenza la mostra fotografica ‘Paparazzi. Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi’.

Ospitata presso le Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza, questa affascinante mostra fotografica a Vicenza 2018 propone oltre cento immagini, divise in 6 sezioni tematiche, per presentare sia una sorta di ricognizione su un fenomeno piuttosto importante per la storia della fotografia che uno spunto per l’analisi della società contemporanea, attraverso la ricostruzione di momenti storici e di costume. Il visitatore è quindi invitato a una costante riflessione sui diversi ruoli del linguaggio fotografico dagli anni Cinquanta ai giorni nostri.

Il percorso espositivo di ‘Paparazzi’ a Vicenza inizia dall’esplosione degli anni Cinquanta, quando Roma era il fulcro di un gruppo di fotografi d’assalto indipendenti… Figure come Tazio Secchiaroli, Marcello Geppetti, Elio Sorci, Lino Nanni ed Ezio Vitale focalizzavano la loro attenzione soprattutto sui protagonisti del mondo del cinema che approdavano nell’Hollywood italiana, Cinecittà. Grazie a loro, Anita Ekberg, Ava Gardner, Walter Chiari, Richard Burton, Liz Taylor e altri divi sono stati immortalati in immagini indimenticabili…

Grazie alla sua bellezza, alle persone che la frequentavano e alle situazioni che si creavano, a Roma nascono i concetti di Dolce Vita e di ‘narrazione collettiva’, un insieme di storie e racconti individuali sui personaggi dello spettacolo portate avanti dalla frenetica attività di fotografi, già affermati o improvvisati, che convergono a Roma aiutandosi a vicenda nel cogliere momenti privati di personaggi famosi o in cerca del successo. Non tutti però apprezzano queste incursioni nella loro vita privata… La mostra fotografica a Palazzo Montanari, Vicenza, presenterà anche degli scatti delle ‘aggressioni’ subite dai paparazzi come Walter Chiari che affronta i fotografi o Anita Ekberg con arco e frecce fuori dalla sua villa.

È proprio in questi anni che le riviste settimanali, presentate nella parte conclusiva del percorso espositivo, si diffondono a macchia d’olio: spesso rubati, imperfetti ma efficaci, gli scatti dei paparazzi acquisiscono una popolarità straordinaria.

La mostra fotografica ‘Paparazzi’ a Vicenza continua seguendo l’evoluzione della società e dei mezzi di informazione: la sempre maggiore diffusione dei rotocalchi porta la fotografia ad assumere un’attenzione più voyeuristica e dedicata soprattutto ai personaggi di potere, politico, mediatico e non solo, basti pensare a Jackie Kennedy, icona della stampa di costume e scandalistica. Inoltre, il perfezionamento della strumentazione fotografica, in particolare con i teleobiettivi che permettono di scattare foto da grandi distanze, porta ad una radicale modifica dell’attività dei paparazzi, che passano dall’inseguire i divi lungo a strade a lunghi appostamenti nelle situazioni più disparate in attesa di rubare lo scatto perfetto.

La quarta sezione di ‘Paparazzi’ in mostra a Vicenza porta l’attenzione sul tema dei falsi scoop, dove sono le stesse celebrità a creare le situazioni per l’attività dei paparazzi: al fine di evitare continui appostamenti ed invasioni del loro privato, comunicano in modo programmato le novità sulla loro vita privata. È rimasta celebre la foto che ritrae la passeggiata di Carlo Ponti e Sophia Loren con il piccolo Cipì in carrozzina nel giardino della loro villa.

La conclusione di ‘Paparazzi’ - mostra fotografica è dedicata al lavoro di alcuni artisti contemporanei che, prendendo spunto dalle attività dei fotografi d’assalto, portano la loro attività al confine tra realtà e finzione, aprendo infiniti scenari sui ‘mondi virtuali e digitali’, dalle fake news al cyberbullismo. Tra le immagini esposte, quelle della grande fotografa Ellen von Unwerth - che hanno come protagonisti star del calibro di David Bowie, Kate Moss e Monica Bellucci - e dell’inglese Alison Jackson che è riuscita a ‘ricostruire’ degli scatti apparentemente rubati a Marilyn e Lady Diana, che lasciano il visitatore stupito e divertito.

E per finire una curiosità: il termine ‘paparazzi’, che si è diffuso in tutto il mondo nel secondo dopoguerra, è già di uso comune ne ‘La Dolce Vita’ di Federico Fellini. Nel film Marcello Mastroianni interpreta un paparazzo, probabilmente ispirato a Tazio Secchiaroli, il fotografo che Fellini aveva voluto incontrare di persona per capire meglio questo nuovo ‘genere’ fotografico e il mondo che rappresentava.

 

Realizzata da Intesa Sanpaolo, su progetto ideato da CAMERA – Centro Italiano per la fotografia, l’esposizione ‘Paparazzi. Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi’ è una delle più interessanti mostre dell’autunno inverno vicentino! Sul nostro portale potrete programmare tour ed attività per scoprire la città del Palladio in tutta la sua bellezza… E se vi avanza del tempo, non dimenticate di visitare anche la grande mostra a Vicenza 'Il Trionfo del Colore'!

Biglietti Palazzo Leoni Montanari – Mostra Paparazzi

  • Intero: € 5,00
  • Ridotto: € 3,00

Orari e giorni di apertura

  • Da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 18.00 con ultimo ingresso alle 17.30
  • Chiuso il lunedì
A cura della redazione di Insidecom